menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus: prendono avvio all’Ospedale di Parma due protocolli di cura sperimentali

L'infettivologo Gabriele Missale fa il punto sulle sperimentazioni in fase di avvio a Parma con Remdesivir e con Tocilizumab che vedono l’Ospedale Maggiore coinvolto nel testare le possibili cure

Al via all’Ospedale Maggiore di Parma due protocolli  sperimentali per curare i pazienti positivi al Covid 19.  L’infettivologo Gabriele Missale, dell’unità operativa di Malattie infettive ed Epatologia, diretta da Carlo Ferrari,  fa il punto sulle sperimentazioni con Remdesivir e con Tocilizumab che vedono l’azienda Ospedaliero-Universitaria coinvolta nel testare le possibili cure.

Lo studio registrativo con Remdesivir, in fase di avvio, ha l’obiettivo di  valutare l’efficacia e la sicurezza della molecola sperimentale Remdesivir negli adulti ricoverati con diagnosi di COVID-19. 

Parte  proprio domani lo studio con Tocilizumab,  seguito dall’infettivologo Carlo Calzetti secondo un  protocollo dell’ Aifa, l’Agenzia Italiana del Farmaco. La cura già in uso per l’artrite reumatoide sarebbe in grado nei pazienti con grave decorso clinico di bloccare l’infiammazione del polmone, quindi di migliorare la condizione di insufficienza respiratoria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Temporali e piene dei fiumi: allerta rossa nel parmense

Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

Erogazione gratuita di farmaci in fascia C: ecco come fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento