Coronavirus, l'appello choc di una 26enne: "In 40 metri quadri in 6 con 4 figli: non abbiamo i soldi per fare la spesa"

L'emergenza sanitaria è anche emergenza sociale, il racconto di una donna a Parmatoday: "Mio marito ha perso il lavoro e, con il blocco, non ha più avuto la possibilità di cercarlo"

L'emergenza coronavirus non è purtroppo solo sanitaria. Nel corso di queste settimane di blocco delle attività molte persone, magari precarie e che lavorano saltuariamente, hanno perso il proprio impiego e non hanno avuto la possibilità di cercarne uno nuovo. Magari hanno una famiglia e in questi giorni chiedono aiuto perchè non sanno come comprare da mangiare. Anche a Parma le emergenze non sono solo quelle sanitarie. Una ragazza italiana di 26 anni, che vive con i quattro figli - il più grande ha 4 anni - ed il marito all'interno di un monolocale da 40 metri quadrati, ha raccontato la sua storia a Parmatoday. E' solo una delle tante situazione estremamente precarie, in questi giorni di emergenza. 

"Aiutateci, non sappiamo come comprarci da mangiare". Inizia così l'appello della donna che, in tempi di coronavirus, vive all'interno di un piccolo spazio, insieme ai suoi quattro figli. "Vivo con i miei quattro bambini, il più grande ha 4 anni, all'interno di un monolocale da 40 metri quadrati e pago 700 euro di affitto. In tempi in cui bisogna rimanere all'interno della propria abitazione la situazione, per noi, si è aggravata. Mio marito ha perso il lavoro a gennaio, non ne ha subito trovato un altro. Con l'emergenza coronavirus, poi, non è stato possibile, per lui, continuare a cercarlo". Così dopo gli impieghi precari e i piccoli lavori per riuscire a tirare avanti è arrivata anche l'emergenza coronavirus. Con le misure decise per limitare il contagio è necessario stare in casa: molte persone però non hanno una situazione economica stabile, non hanno risorse economiche di altro tipo ed ora fanno fatica a soddisfare le esigenze primarie.

Per cercare di contrastare l'emergenza sociale che potrebbe sorgere a partire da quella sanitaria il Governo ha stanziato i fondi, destinati ai Comuni, per i buoni spesa. Al Comune di Parma sono stati assegnati un milione e 37 mila euro: ecco chi può chiedere i buoni spesa e come fare domanda. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 4 ristoranti a Parma: ecco quali sono i locali visitati

  • Le regole dopo il 15 gennaio: ecco quando si potrà andare a trovare parenti e amici

  • Parma in zona arancione: il calendario delle regole nel fine settimana

  • Via al decreto gennaio, restrizioni fino a marzo: vietato uscire dalla regione, solo in due dagli amici

  • Viola il coprifuoco per andare a trovare la fidanzata: giovane multato per 400 euro

  • Parma scongiura la zona rossa

Torna su
ParmaToday è in caricamento