Coronavirus, installato il pretriage all'Ospedale Di Vaio

Farà da filtro per l’ingresso nei locali dell'ospedale: in caso di sospetto covid-19 allestita sala isolata per tamponi e accertamenti

“Sono davvero soddisfatto. Data l’importanza strategica dell’Ospedale di Vaio avevo chiesto al sistema sanitario regionale di avere a Fidenza un sistema che filtrasse gli accessi mettendo tutti in sicurezza e stamane la tensostruttura è stata montata dalla Protezione civile vicino all’ingresso del Pronto Soccorso. Grazie a questo pretriage ora abbiamo un luogo che eviterà
che possibili casi di coronavirus possano entrare nei locali dell’Ospedale senza le misure di protezione necessarie”.

Così il Sindaco Andrea Massari, al termine del sopralluogo concluso poco fa, presenta questa “novità rilevante per la sicurezza di tutti”: dell’Ospedale e dei suoi operatori, dei cittadini e pazienti e soprattutto di chi può presentare tutti i sintomi da Covid-19.

IL PRETRIAGE HA GIÀ’ INIZIATO IL SUO LAVORO

Il servizio ha iniziato la sua attività oggi pomeriggio e funziona così: chi si reca al pronto soccorso entrerà nella tensostruttura, dove verrà sottoposto ad un pretriage e da lì verrà indirizzato verso i servizi dell’Ospedale. Chi manifesterà i sintomi da possibile covid-19 verrà trasportato, invece, in un locale all’interno dell’Ospedale appositamente isolato e attrezzato, nel quale verranno eseguiti il tampone e tutti gli accertamenti del caso. Al momento dell’apertura del pretriage erano presenti per un sopralluogo il Sindaco Andrea Massari, il Vicesindaco Davide Malvisi e l’assessore alle Politiche sociali Alessia Frangipane, cui il responsabile della Protezione civile Giampaolo Zucchi ha illustrato il funzionamento della
struttura.

APERTO IL CENTRO OPERATIVO COMUNALE DI PROTEZIONE CIVILE

Oggi il Sindaco ha anche disposto l’apertura del Centro operativo comunale di Protezione civile, seguendo la richiesta di Anci (Associazione Nazionale dei Comuni Italiani) e della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Una misura “precauzionale” – spiega la nota operativa diffusa da Governo e Anci– “soprattutto nei Comuni con più di 20.000 abitanti”. L’obiettivo del Coc in questa fase è quello di ribadire una corretta informazione alla popolazione, aggiornare il monitoraggio dei soggetti vulnerabili e applicare tutte le misure utili per velocizzare la risposta in caso di necessità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borghese porta Parma su Sky: quali saranno i quattro ristoranti in gara?

  • Dal 3 dicembre torna la zona gialla: tutte le regole per il Natale 2020

  • Parma in zona gialla dal 4 dicembre

  • Mascherine, istruzioni per l'uso: mai portarla in tasca o al braccio

  • Pizzarotti: "Da venerdì torneremo in zona gialla"

  • Nuova ordinanza: Parma resta arancione, negozi aperti la domenica

Torna su
ParmaToday è in caricamento