menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus: l’Ausl ringrazia le associazioni di cittadini stranieri per le attività di volontariato

Il ringraziamento della Commissaria Petrini alle associazioni che durante il lockdown si sono impegnate all’interno del progetto “Parmawelfare” a sostegno dei cittadini più fragili

“Un grazie di cuore per il grande lavoro, a servizio della collettività, che avete offerto durante la fase più grave dell’emergenza Covid”. Con queste parole, la Commissaria straordinaria dell’Azienda Usl di Parma Anna Maria Petrini ha riconosciuto oggi il generoso e significativo impegno di quattro Associazioni di volontariato con sede a Parma, tutte composte da cittadini di origine straniera. Si tratta dell’Associazione “Scanderberg”, che ha prestato servizio alla Casa della Salute del Bambino e dell’Adolescente, l’Associazione “Al-Amal” al Centro screening senologico e le Associazioni “Donne di qua e di là” e “Romania chiama Parma”, attive rispettivamente al Servizio Protesica e servizio di Diabetologia della Casa della Salute Pintor. Durante il lockdown, queste Associazioni hanno collaborato con i servizi aziendali, all’interno del Progetto Parmawelfare, per garantire l’accesso a strutture e servizi delle persone più fragili e più esposte agli effetti dell’emergenza. Ai rappresentanti di queste realtà è stata consegnata una pergamena a ricordo e ringraziamento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

I 4 ristoranti a Parma: ecco quali sono i locali visitati

Attualità

Blok 30, il nuovo centro polifunzionale di Parma

Attualità

Scuole: a Parma riapriranno il 18 gennaio

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 56 nuovi contagi e 2 morti

  • Cronaca

    Covid: a Parma e provincia vaccinate quasi 14.500 persone

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento