Coronavirus, Saveriani di Parma in lutto: muore padre Giancarlo Anzanello

E' deceduto domenica 19 aprile all’ospedale San Francisco de Asís di Madrid

La comunità dei Padri saveriani di Parma ha annunciato che padre Giancarlo Anzanello, nella mattinata di oggi, domenica, 19 aprile, verso le ore 10, è deceduto all’Ospedale San Francisco de Asís di Madrid, dove era stato ricoverato per gravi problemi respiratori conseguenti all’infezione da Covid-19.

Il religioso, riporta il sito Lazione.it, aveva 85 anni: era nato il 24 agosto 1934 a Arcade, ma con i suoi familiari si era ben presto trasferito a Conegliano. Era entrato in Istituto nel 1946 a Udine dove fece i primi due anni della scuola media, completata a Vicenza (1948-1949), per passare poi a Zelarino per il ginnasio (1949-1952). Entrato in noviziato a San Pietro in Vincoli nel 1952, emise la Prima Professione il 12.09.1953, passando dopo a Desio per il liceo (1953-1956) e, dopo un anno come Prefetto nella Scuola Apostolica di Vicenza (1956-1957) a Parma per lo studio della teologia (1957-1961). Emise la Professione Perpetua il 12 settembre 1959 a Parma, dove venne ordinato Presbitero il 16 ottobre 1960.

Svolse il suo primo servizio in Italia, nella Scuola Apostolica di Macomer come insegnante (1961-1965) ed economo (1964-1965) e, successivamente, nella Scuola Apostolica di Vicenza (1965-1966). Destinato alla Spagna, lavorò a Madrid come animatore missionario (1966-1971; 1975-1981), come Direttore del bollettino (1966-1981), Economo locale (1968-1981), Economo regionale (1971-1981) e Superiore di Delegazione (1971-1974). Nel 1981 venne destinato poi alla Colombia, dove rimase fino al 1998, lavorando a Buenaventura, prima come Vice parroco della parrocchia San Cuore di Gesù (1981-1984), e come Vicario vescovile (1982-1984). Successivamente fu Parroco della parrocchia del Cristo Redentore (1984-1994), e Parroco della parrocchia del Sacro Cuore di Gesù (1994-1998). Nel settembre del 1998 rientrò in Spagna a Madrid, dove svolse il servizio di Economo regionale (1998-2010) ed Economo di Delegazione (2010-2014). Dal gennaio 2015 era incaricato dei Benefattori. Nel corso del tempo aveva mantenuto i contatti con la diocesi di Vittorio Veneto, soprattutto grazie al Centro missionario diocesano e alla parrocchia di Madonna delle Grazie, ove alloggiava nei suoi occasionali rientri in Patria.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borghese porta Parma su Sky: quali saranno i quattro ristoranti in gara?

  • Parma in zona gialla dal 4 dicembre

  • Nuovo Dpcm di Natale, scatta lo stop ai viaggi: ecco quando ci sarà il divieto di spostamento

  • Mascherine, istruzioni per l'uso: mai portarla in tasca o al braccio

  • Pizzarotti: "Da venerdì torneremo in zona gialla"

  • Nuova ordinanza: Parma resta arancione, negozi aperti la domenica

Torna su
ParmaToday è in caricamento