menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, Occhi-Rainieri: "Focolaio alla casa di riposo di Compiano"

L'interrogazione della Lega chiede alla Regione di intervenire per fermare il contagio: "In una prima fase venne consigliato agli operatori di non usare i dispositivi di protezione per non allarmare gli ospiti"

Fare chiarezza sulla situazione della residenza per anziani Rossi Sidoli di Compiano (Parma), nella quale si sarebbero verificati diversi decessi a causa di un focolaio di Covid-19: una rapida diffusione del contagio, nella quale potrebbe aver giocato un ruolo anche la carenza di dispositivi di protezione destinati agli operatori della struttura. A chiedere chiarimenti alla Giunta regionale sono Emiliano Occhi e Fabio Rainieri della Lega, che hanno presentato un'interrogazione in Regione per avere accesso ai numeri dell'emergenza coronavirus nella casa di riposo del parmense.

"Vogliamo sapere se ci siano stati contagi anche fra gli operatori della struttura e i loro familiari, se sia vero che mancavano i dispositivi protettivi per il personale e se per quali motivi, appena evidenziatisi i primi casi di Covid, non sarebbero stati effettuati esami diagnostici a tutti i frequentatori della struttura. Ancora oggi non si conoscerebbero i numeri reali dei contagiati", sottolineano i consiglieri del Carroccio.

Alla casa di riposo di Compiano, infatti, secondo le informazioni ufficiali diffuse dal distretto Ausl delle Valli del Taro e del Ceno, si sarebbero verificati 13 decessi di ospiti sui 77 domiciliati (tra il 23 marzo e il 2 aprile), che con il passare del tempo sarebbero già arrivati a 20. "Come sembra sia avvenuto in altre strutture simili- rimarcano Occhi e Rainieri- il focolaio si sarebbe diffuso in quanto gli operatori avrebbero lavorato per diversi giorni senza essere stati forniti di sufficienti presidi protettivi e anzi, nel primo periodo di emergenza, sarebbero stati invitati a non indossarli affatto per non allarmare ospiti e familiari". Proprio per questo i consiglieri della Lega chiedono alla Giunta se non sia "da stigmatizzare l'eventuale indicazione data agli operatori" e se non intenda attivare interventi di emergenza per impedire l’ulteriore diffusione del contagio in quella struttura.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Aeroporto: da Parma nuovi voli verso Olbia

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma quasi 100 casi ma ci sono 7 decessi

  • Cronaca

    Vendeva cocaina in strada, arrestato nigeriano

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento