rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Attualità

Fase 2, la città prova a ripartire: i parmigiani non 'assaltano' il centro storico

Mascherine, distanza di sicurezza nelle aree verdi non recintate, responsabilità individuale: viaggio nelle strade e nelle aree verdi nella mattinata del 4 maggio

Da oggi, lunedì 4 maggio, inizia anche nella nostra città la cosidetta Fase 2 dell'emergenza coronavirus. Tra le strade della città e nel centro storico, almeno per ora, non c'è stata l'uscita in massa dei cittadini, tanto temuta in corrispondenza del parziale allentamento delle norme che regolano gli spostamenti. Molti parmigiani hanno approfittato delle nuove regole, contenute nel nuovo decreto e nell'ordinanza regionale, per uscire a fare una passeggiata, a piedi o in bicicletta.

Parma il 4 maggio

L'uso delle mascherine è obbligatorio nelle aree chiuse e aperte al pubblico e all'aperto, ma solo dove non è possibile mantenere la distanza di sicurezza di un metro. Lunedì 4 maggio i parmigiani sono usciti rispettando le misure di sicurezza: mascherine, distanza di sicurezza per accedere alle farmacie e agli altri negozi aperti, come per esempio le librerie. Tra piazza Garibaldi, via d'Azeglio, via Mazzini e via Repubblica non c'è stata una corsa, in massa, all'uscita. In centro prativamente tutti hanno la mascherina protettiva, i parchi non recintati - gli unici che a Parma hanno riaperto - ci sono alcune persone in più rispetto ai giorni scorsi ma le distanze di sicurezza sembrano essere rispettate. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fase 2, la città prova a ripartire: i parmigiani non 'assaltano' il centro storico

ParmaToday è in caricamento