menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus: partono le ispezioni dei Nas nelle case di riposo

I carabinieri stanno verificando il rispetto delle misure preventive per contenere il contagio e l'utilizzo dei dispositivi di protezione individuale

I carabinieri dei Nas di Parma hanno avviato alcune ispezioni all'interno delle case di riposo in città e in provincia, oltre che nelle province limitrofe di competenza, ovvero Piacenza, Reggio Emilia e Modena. I decessi all'interno delle strutture per anziani sono stati numerosi: a livello nazionale i dati ufficiali parlano di 1.443 morti ma nel numero non rientrano i casi di anziani deceduti, ai quali non è mai stato fatto il tampone per verificare la positività al coronavirus. I militari stanno passando al setaccio le strutture per verificare che siano state messe in atto tutte le misure preventive per contenere il contagio, l'utilizzo dei dispositivi di protezione individuale - guanti e mascherine - e il rispetto della distanza di sicurezza tra gli ospiti. Gli accertamenti sono in corso per verificare eventuali mancanze. Nel frattempo sindacati e parenti stanno presentando esposti per alcune strutture. Nel caso venissero individuate carenze e responsabilità i reati ipotizzabili potrebbero essere epimedia colposa e omicidio colposo. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zone rosse e arancioni per altri due mesi: Parma a rischio

Attualità

Temporali e piene dei fiumi: allerta rossa nel parmense

Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma 58 casi e 2 decessi

  • Sport

    Parma-Samp LE ULTIME | Conti è pronto, Kucka nel tridente

  • Cronaca

    Allerta meteo, monitoraggio fiume e corsi d'acqua

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento