Coronavirus, i tecnici Radiologi del Barbieri: ecco come lavorano ogni giorno e perchè dobbiamo ringraziarli

Le testimonianze degli operatori sanitari

Professioni sanitarie e emergenza sanitaria per il coronavirus. E' un momento delicato per tutti, ma soprattutto per i lavoratori della sanità che, ogni giorno, sono impegnati per garantirci le cure e l'assistenza in casa di emergenza. Ecco la testimonianza di Bruno Lorefice, Presidente dell'Ordine dei tecnici sanitari di radiologia medica e delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione della provincia di Parma. 

Come Presidente dell'Ordine dei Tecnici Sanitari di Radiologia Medica e delle Professioni Sanitarie Tecniche, della Riabilitazione e della Prevenzione della provincia di Parma mi rivolgo a voi lettori per spiegare la centralità del ruolo dei diciannove profili professionali rappresentati dal nostro Ente. Gli operatori sanitari che costituiscono l’Ordine provinciale sono prima persone, poi professionisti sanitari che ci accolgono quotidianamente col sorriso negli spazi sanitari, in città e sul territorio, in condizioni ordinarie e straordinarie.

Nello specifico, in relazione all'emergenza COVID–19, sento di rivolgere un sentito ringraziamento a tutti i nostri colleghi impegnati in prima linea nella cura e nella lotta contro la diffusione del virus, esposti ad un elevato grado di rischio, di sacrifici personali e familiari. Senza mettere in secondo piano il fondamentale contributo di Medici, Ricercatori ed Infermieri, riteniamo doveroso sottolineare il lavoro svolto dai colleghi che condividono la nostra appartenenza all'Ordine TSRM PSTRP provinciale.

Fra questi, è doveroso ricordare: gli Assistenti Sanitari, per l'attività a supporto della comunità e dei singoli individui, quali ad esempio: inchieste epidemiologiche, ricerca attiva dei contatti, sorveglianza sanitaria, formazione e prevenzione; i Tecnici di Fisiopatologia Cardiocircolatoria e Perfusione Cardiovascolare, per coloro che necessitano di ossigenazione extracorporea (ECMO); i Tecnici della Prevenzione nell'Ambiente e nei Luoghi di Lavoro, per l'impegno nei servizi di prevenzione e protezione, impegnati nell’applicazione delle disposizioni ministeriali e regionali, e formazione nel corretto utilizzo dei dispositivi di protezione individuale; I Tecnici Sanitari di Laboratorio Biomedico, per l’analisi dei prelievi microbiologici e virologici (es. cosiddetto tampone), per il controllo e la gestione dell'emergenza; I Tecnici Sanitari di Radiologia Medica, per le indagini radiologiche eseguite con finalità di diagnosi e successivamente per i follow up.

Il riferimento specifico alle predette cinque professioni sanitarie, è un modo per rendere di immediata comprensione l'importanza del nostro gruppo professionale, che comprende anche le professioni sanitarie dei Fisioterapisti, Logopedisti, Igienisti Dentali, Educatori Professionali, Ortottisti, Dietisti, Tecnici della Riabilitazione Psichiatrica, Terapisti della Neuro e Psicomotricità dell'Età Evolutiva, Tecnici di Neurofisiopatologia, Tecnici Audiometristi, Tecnici Audioprotesisti, Tecnici Ortopedici, Podologi, Terapisti Occupazionali.

Vogliamo ringraziarli? Cominciamo dai piccoli passi. Prendiamo coscienza del loro ruolo e dell'impatto che le loro attività hanno nella pratica clinica quotidiana. Uno dei principali obiettivi dell’Ordine TSRM PSTRP di Parma è quello di attuare una campagna di sensibilizzazione della popolazione di Parma e provincia su una più consapevole conoscenza dei nostri diciannove profili professionali sanitari, con cui la comunità si interfaccia frequentemente nei percorsi diagnostici, terapeutici ed assistenziali. Avremo raggiunto il nostro obiettivo quando gli utenti riusciranno ad identificare in maniera chiara e inequivocabile la specificità di ogni singolo professionista. Siamo fiduciosi di potercela fare ma abbiamo bisogno di tutti voi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm di Natale, scatta lo stop ai viaggi: ecco quando ci sarà il divieto di spostamento

  • Covid: Parma zona gialla da domenica 6 dicembre

  • Verso il lockdown di Natale: coprifuoco e stop agli spostamenti tra regioni

  • Nuova ordinanza: Parma resta arancione, negozi aperti la domenica

  • Pizzarotti: "Da venerdì torneremo in zona gialla"

  • Ferie blindate: niente vacanze in montagna e divieto di spostamento fuori regione per i parmigiani

Torna su
ParmaToday è in caricamento