rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Attualità

Coronavirus, terza dose alle persone con elevata fragilità: da domani le “convocazioni”

Per chi ha tra i 18 e i 59 anni. Non occorre la prenotazione: l’appuntamento è proposto dall’AUSL con un Sms. Si parte con chi ha terminato il ciclo vaccinale da almeno 6 mesi, circa 2.800 persone

Sono circa 2.800 i cittadini di Parma e provincia che, a partire da domani, riceveranno un sms dall’Azienda USL di invito a sottoporsi alla somministrazione della terza dose (booster) di vaccino contro il coronavirus.

 Si tratta di persone tra i 18 e i 59 anni “con elevata fragilità”, cioè coloro che, per condizioni di salute, hanno un rischio particolarmente elevato di sviluppare delle patologie gravi in caso di infezione da coronavirus. A definire chi rientra in questa categoria è il Ministero della Salute, che riporta le patologie in un apposito elenco, disponibile nel sito www.ausl.pr.it.

 Il messaggio contiene già l’appuntamento per la somministrazione, con l’obiettivo di assicurare la dose booster utile a  potenziare la risposta immunitaria a chi ha completato il ciclo vaccinale da 6 mesi.

La convocazione delle persone destinatarie della dose booster avverrà in modalità progressiva a partire da coloro che hanno completato per primi il ciclo vaccinale primario.

Chi non dovesse ricevere subito il messaggio Sms dell'Ausl è invitato ad attendere di essere contattato.

Anche per queste persone, è impiegato il vaccino a m-RNACOMIRNATY di BioNTech/Pfizer o  SPIKEVAX di Moderna, indipendentemente dal tipo di vaccino somministrato in precedenza. Contestualmente alla somministrazione del vaccino anti-covid può essere somministrato, per chi ne ha diritto, anche il vaccino antinfluenzale.

Il giorno della somministrazione, bisogna portare un documento di identità, il modulo di anamnesi e il consenso informato, entrambi compilati e firmati. I moduli sono scaricabili dal sito www.ausl.pr.it in home page, cliccando su “Vaccinazione anti-covid 19 - Tutte le informazioni utili”, quindi su “Modulistica - Vaccinazione anti-covid 19”.

Il giorno successivo alla somministrazione della dose di rinforzo (“booster”) viene emesso un nuovo certificato verde (green pass), con validità di 12 mesi dalla data della somministrazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, terza dose alle persone con elevata fragilità: da domani le “convocazioni”

ParmaToday è in caricamento