rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Attualità

Covid, la precisazione dell’Ausl: “I centri vaccinali non rilasciano il green pass”

L’invito di Cozzolino: “Aiutateci a svolgere al meglio l’attività: negli hub si viene solo per essere vaccinati”. Le info su come ottenere la carta verde sul sito www.ausl.pr.it

L’iper afflusso di questi giorni nei centri vaccinali dell’AUSL, ha fatto registrare anche numerose richieste di informazioni su come ottenere il green pass, causando rallentamenti all’attività, quindi code e anche situazioni di assembramento.

“Negli hub si viene solo per essere vaccinati ­– afferma Paolo Cozzolino direttore del Dipartimento di Sanità Pubblica dell’AUSL – mentre il green pass viene emesso esclusivamente attraverso la piattaforma nazionale del Ministero della Salute in formato digitale e stampabile cartaceo. Quindi il green pass non viene emesso né rilasciato dall’AUSL. Invito i cittadini alla collaborazione, dunque a non rivolgersi ai centri vaccinali per avere informazioni sulla carta verde, affinché possiamo svolgere al meglio la nostra attività”.

Tutto quello che occorre sapere sul green pass, da cosa attesta a come ottenerlo, la sua durata, a cosa serve, e ancora: come recuperare l’authcode (codice identificativo con numeri e lettere), cosa deve fare chi è esentato dalla vaccinazione e altre informazioni utili sono disponibili nel sito www.ausl.pr.it in home page, cliccando su “Certificato verde – covid-19 (green pass)”.

In questa sezione dedicata del sito, è possibile anche accedere al servizio di supporto on line messo a disposizione dall’Azienda USL per coloro che sono in difficoltà nel recuperare l'authcode: è sufficiente compilare il modulo on line, entro breve, si verrà contattati dagli operatori per la risoluzione del problema.

I cittadini guariti dal covid o vaccinati all'estero residenti a Parma e provincia per ottenere il  green pass possono scrivere a vaccinazioniesterocovid19@pec.ausl.pr.it  (anche da una normale casella di posta elettronica). Alla richiesta occorre allegare il certificato vaccinale o il certificato di guarigione dell’Autorità Sanitaria estera, copia di un documento di identità e il codice fiscale (se in possesso). Il certificato vaccinale, in formato cartaceo e/o digitale, rilasciato dall’Autorità Sanitaria estera deve riportare almeno i seguenti contenuti: dati identificativi del titolare (nome, cognome, data di nascita); dati relativi al/ai vaccino/i (denominazione e lotto); date di somministrazione del/dei vaccino/i; dati identificativi di chi ha rilasciato il certificato (Stato, Autorità sanitaria).
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, la precisazione dell’Ausl: “I centri vaccinali non rilasciano il green pass”

ParmaToday è in caricamento