Domenica, 19 Settembre 2021
Attualità

Covid: dal 31 agosto per i giovani dai 12 ai 15 anni vaccino anche con i pediatri

Si parte nei centri vaccinali di Parma (Palaponti) e Fidenza (Vaio) martedì prossimo e in ogni Distretto nei giorni successivi. I pediatri: ”Fondamentale iniziare l’immunizzazione prima del rientro a scuola”

Al via una nuova e importante opportunità di adesione alla campagna vaccinale contro il covid-19 per i giovanissimi: dal prossimo 31 agosto potranno vaccinarsi con un pediatra di libera scelta (Pls).

Si tratta di una possibilità che l’Ausl di Parma mette a disposizione della fascia di popolazione dai 12 ai 15 anni: nei centri vaccinali, saranno organizzate alcune giornate dedicate all’immunizzazione dei più giovani, con la presenza di un pediatra del territorio. Un’ulteriore arma per contrastare il coronavirus, resa possibile grazie all’accordo siglato nelle scorse settimane tra Ausl di Parma e le sigle sindacali di riferimento, rendendo l’offerta vaccinale ancora più ampia, semplice e sicura.

In questo modo, grazie al rapporto di fiducia che lega i pediatri alle famiglie, si potranno rassicurare i genitori sulla necessità della vaccinazione anticovid-19 per i propri figli e rispondere ad eventuali dubbi o interrogativi.

 IL CALENDARIO

Le sedute specifiche per la fascia 12-15 anni prenderanno il via martedì prossimo agli hub vaccinali di Parma al Pala Ponti di Moletolo e di Fidenza dell’Ospedale di Vaio. Questo il calendario completo per tutta la provincia: nel Distretto di Parma, al Pala Ponti martedì 31 agosto e giovedì 2 settembre, dalle 15 alle 18, mentre il 9 e 10 settembre, dalle 14 alle 17, un pediatra di libera scelta sarà presente al centro vaccinale di via Mantova 68 (ex centro stampa della Gazzetta di Parma).

Nel Distretto di Fidenza al centro vaccinale dell’Ospedale di Vaio sono previste immunizzazioni dedicate ai giovanissimi il 31 agosto, il 2, 6 e l’8 settembre, nei consueti orari di apertura.

Per il Distretto Sud-Est le date disponibili sono quelle di mercoledì 1 settembre e lunedì 6, al centro vaccinale della Casa della Salute di Langhirano.

Nel  Distretto  Valli Taro e Ceno le vaccinazioni anti covid-19 con il pediatra si effettueranno nelle giornate del 4 e 11 settembre, dalle ore 9 alle 12, alla sede vaccinale AVIS di Borgotaro, mentre lunedì 13 settembre alla Casa della Salute di Fornovo Taro sarà possibile ottenere l’immunizzazione dalle 15 alle 18, nell’ambulatorio della Pediatria di comunità.

 COME ACCEDERE

L’accesso è libero e la prenotazione non è obbligatoria: attraverso la prenotazione, si può tuttavia scegliere l’orario della somministrazione, evitando eventuali attese e rendendo la procedura più veloce e semplice.

Per coloro che preferiscono prenotare l’appuntamento, è possibile farlo al numero verde 800.608.062,  attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 16 e il sabato dalle 9 alle 13, agli sportelli unici CUP dell’AUSL o farmacie che effettuano prenotazioni Cup e tramite servizi online con il Fascicolo Sanitario Elettronico (Fse), l’App ER Salute, il CupWeb.

Per la seduta vaccinale del 13 settembre a Fornovo è invece necessaria la prenotazione telefonica al numero 0525/300422, che sarà possibile effettuare da lunedì a venerdì dalle 8 alle 9, entro mercoledì 8 settembre.

Tutte le vaccinazioni per i giovanissimi prevedono la somministrazione del vaccino Comirnaty di Pfizer-Biontech:  sul sito www.ausl.pr.it sono a disposizione i documenti informativi e i moduli di consenso ed anamnesi, che dovranno essere compilati e firmati da un genitore, quindi presentati al momento della vaccinazione.

Si ricorda che l’accesso alla vaccinazione per i ragazzi dai 12 ai 19 anni, e quindi anche per la fascia 12-15 anni, è comunque sempre garantito in tutti i centri vaccinali Ausl senza prenotazione, anche al di fuori di queste giornate dedicate.

Paola Battilocchi, Pediatra libera scelta (Pls) Distretto di Fidenza: “La vaccinazione contro il covid19 è importante anche negli adolescenti, non solo perché li mette al riparo dalle possibili conseguenze più serie della malattia, ma soprattutto perché consentirà loro di uscire dall’isolamento e tornare alla normalità dopo un periodo molto difficile.”

 Ada Donadio, Pls Distretto Sud Est: “Quando c’è un invasore, più porte chiudiamo e più stiamo al sicuro. Inoltre, in età pediatrica il covid si presenta frequentemente in forma asintomatica, rendendo più difficoltoso il suo riconoscimento ed il relativo contenimento dei contagi: giocare d’anticipo con i vaccini tutela i giovani e l’intera comunità”. 

Giuseppe Esposito, Pls Distretto Valli Taro e Ceno: “Vaccinare gli adolescenti è importante per due motivi: consente il ritorno ad una vita sociale e permette al contempo di tenere sotto controllo il virus, limitandone la diffusione e la possibilità che si modifichi in altre varianti.” 

Claudio Cantadori, Pls Distretto di Parma: “Il vaccino aiuterà i ragazzi, che una volta immunizzati potranno tornare a scuola in presenza; inoltre l’immunizzazione rallenta il contagio e previene l’insorgere di casi più gravi correlati all’infezione, come la sindrome infiammatoria multisistemica e il long covid.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid: dal 31 agosto per i giovani dai 12 ai 15 anni vaccino anche con i pediatri

ParmaToday è in caricamento