rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Attualità

Covid, è corsa al tampone per le feste: l'Ausl fa chiarezza

Chi risulta positivo a test “fai da te” deve contattare il proprio medico di famiglia o il servizio di guardia medica.  Saranno questi ultimi a prescrivere il tampone molecolare, unica modalità di diagnosi riconosciuta

Sono tantissimi i cittadini che si sottopongono a tampone per accertarsi di non essere positivi al coronavirus, anche per poter trascorre questi giorni di festa  insieme a familiari ed amici, in sicurezza.

E per fare chiarezza su cosa occorre fare in caso di positività accertata dai vari test disponibili, interviene l’Azienda USL.

Chi risulta positivo a test “fai da te”, cioè acquistati in esercizi privati e auto-somministrati, deve contattare il proprio medico di famiglia o il servizio di guardia medica.  Saranno questi ultimi a prescrivere il tampone molecolare, unica modalità di diagnosi riconosciuta.

Invece, la positività di chi si sottopone a test rapido in farmacia o in laboratorio autorizzato è comunicata automaticamente, oltre che al diretto interessato, anche al Dipartimento di Sanità Pubblica dell’AUSL che provvede a fissare l’appuntamento per il tampone molecolare.

Pertanto, per sottoporsi a tampone molecolare ai drive through dell’AUSL è sempre necessario l’appuntamento.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, è corsa al tampone per le feste: l'Ausl fa chiarezza

ParmaToday è in caricamento