Domenica, 26 Settembre 2021
Attualità

"Covid e zona gialla: calo di oltre il 50% delle prenotazioni dei parmigiani verso le isole"

Le agenzie di viaggio: "E' l'effetto delle ultime notizie sul declassamento di Sicilia, Sardegna e Calabria dopo il 15 agosto"

C'è stato un drastico calo delle prenotazioni dei parmigiani che, nelle scorse settimane, avevano prenotato una vacanza in Sicilia e in Sardegna, due mete da sempre ambite. Sono infatti queste due delle tre Regioni - insieme alla Calabria - che, secondo gli ultimi dati disponibili sul numero di nuove positività e sulla diffusione del contagio, potrebbero entrare in zona gialla dopo il 15 agosto. Chi aveva prenotato, quindi, ha disdetto mentre le nuove prenotazioni si sono praticamente azzerate.

"Abbiamo registrato un calo notevole, di circa il 50%. Ci sono state molte disdette, soprattutto per la Sardegna. Per i nostri clienti è sempre stata una delle mete più ambite. Dopo il passaggio di tutta Italia in zona bianca il turismo è ripreso e le cose stavano andando bene, Ora, dopo le notizie di questi giorni, le cose si stanno mettendo un pò male per noi: un calo di questo tipo non ce lo aspettavamo" sottolinea il titolare di un'agenzia di viaggi di Parma.

Gli fa eco il responsabile di un'agenzia della provincia. "Si, avevamo tantissime prenotazioni per la Sicilia e alcune per la Calabria. Queste notizie non hanno fatto bene al settore turistico: dopo alcuni mesi di ripresa ora abbiamo avuto delle disdette da parte di alcuni nostri clienti, spaventati dalla possibilità che queste Regioni tornino in zona gialla. Non si conoscono ancora bene le regole che verranno applicate per quanto riguarda i turisti". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Covid e zona gialla: calo di oltre il 50% delle prenotazioni dei parmigiani verso le isole"

ParmaToday è in caricamento