rotate-mobile
Attualità

Critiche all'Ospedale, i sindacati della dirigenza medica dell'Azienda ospedaliera prendono le distanze

Polemiche dopo le frasi su una struttura priva di guida, "in mano a persone e a professionisti incapaci"

I sindacati della dirigenza medica dell'Azienda Ospedaliero Universitaria di Parma AAROI, ANAAO, CGIL Medici, CISL Medici si dissociano e prendono decisamente le distanze dalle recenti esternazioni relative al "nostro Ospedale come una struttura priva di guida, in mano a persone e a professionisti incapaci".

"Seppur  in un rapporto dialettico con i sindacati, ma sempre costruttivo, l'Azienda Ospedaliero- Universitaria di Parma ha sempre operato nell'interesse della collettività ed insieme al nostro agire quotidiano, ha avuto  questa priorità e dimostrazione evidente è stata la gestione di  questi due anni di pandemia, con l'impegno, non a caso da alcuni definito eroico, di tutte le maestranze del nostro Ospedale, dirigenti, medici, infermieri, tecnici, operatori sanitari ausiliari, amministrativi".

Prendersi cura dell'intera collettività territoriale parmense, e spesso anche oltre, richiede saper progettare, saper comunicare, scegliere le persone con le giuste attitudini, e questo necessita di una complessa organizzazione, di periodiche verifiche che ne modifichino l'assetto sempre in funzione degli interessi di tutti i cittadini.

Queste sono state sempre le linee guida del confronto tra Azienda Ospedaliera e sindacati medici, pertanto rigettiamo decisamente il discredito infondato espresso  sul nostro Ospedale, esprimiamo la massima solidarietà all'intera Direzione Aziendale, e confermiamo il nostro quotidiano impegno affinché i cittadini di Parma e non solo abbiano sempre più fiducia, si sentano sicuri ed orgogliosi dell'Ospedale Maggiore di Parma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Critiche all'Ospedale, i sindacati della dirigenza medica dell'Azienda ospedaliera prendono le distanze

ParmaToday è in caricamento