Attualità

Croce Rossa: rilevatori di monossido di carbonio su ambulanze e automediche

Verranno installati i rilevatori TANGO TX 1

Una gustosa raccolta fondi organizzata nel periodo natalizio da Alessandra Pellegrino, titolare del Laboratorio di Pasticceria T'intorto di Traversetolo, è la “ricetta” che permetterà agli equipaggi di emergenza di Croce Rossa Parma di avere al loro fianco un nuovo alleato per proteggersi dal nemico più silenzioso che un soccorritore possa incontrare: il monossido di carbonio. La pericolosità di un gas velenoso come il monossido di carbonio, elemento che nessun essere umano può scoprire da solo, sarà scongiurata dal rilevatore TANGO TX1, il più preciso e affidabile sensore oggi presente sul mercato.

Promuovere un corso di biscotteria natalizia, unendo il divertimento ad uno scopo benefico, sono le basi che hanno spinto Alessandra Pellegrino, pasticciera di professione specializzata nel cake design, ad organizzare un evento online completamente benefico a favore di Croce Rossa Italiana – Comitato di Parma. Anche lo slogan scelto, “aiutare chi aiuta”, sottolinea lo scopo benefico del corso, realizzato totalmente online in rispetto delle norme per il contenimento dei contagi da coronavirus Covid-19, e gestito tramite la piattaforma social Facebook, con una campagna di raccolta fondi associata direttamente a Croce Rossa Parma. Grazie alle quasi 100 donazioni, in accordo con la volontà espressa da Alessandra Pellegrino di destinare i fondi a qualcosa di utile ed innovativo per il nostro Comitato, è stato possibile l'acquisto di 4 rilevatori di monossido Tango TX1, che entreranno presto in dotazione degli equipaggi di emergenza urgenza di ambulanze ed automedica.

Quattro caratteristiche del monossido di carbonio ne sottolineano la pericolosità e non vanno mai dimenticate. Insapore, inodore, incolore e mortale. Nessun essere umano può lanciare l’allarme senza uno strumento elettronico salva-vita come un rilevatore di monossido. Il Tango TX1, il più preciso e affidabile sensore presente sul mercato, è anche il rilevatore utilizzato dalla Centrale Operativa 118 Emilia Ovest, una delle più estese e avanzate realtà del soccorso in Italia, ed è stato scelto per le sue qualità come DPI e per l'importanza del rilevatore come supporto alla diagnostica dei casi di avvelenamento da gas nocivi. Tutelare e proteggere i propri volontari e dipendenti è tra gli obiettivi principali che Croce Rossa si pone al suo interno, questo avviene sia tramite continua formazione dei propri soci, sia tramite la fornitura di attrezzature e DPI moderni e sempre più efficaci. La presenza dei rilevatori Tango TX1 aggiunge un tassello importante nella tutela della salute e della sicurezza dei militi in servizio, oltre che delle persone soccorse, fornendo un ausilio importante nella valutazione della sicurezza della scena.

Alessandra Pellegrino. “Come T’intorto Abbiamo sempre fatto beneficenza in occasione del Natale, ma in quest’anno così particolare abbiamo sentito l'esigenza di fare qualcosa di più: coinvolgere la community che proprio durante la pandemia si è creata. Il nostro filo conduttore sono i corsi di cucina online, ma ciò che lega questa community in realtà è la voglia e la necessità di stare insieme facendo attività positive per affrontare più serenamente un periodo davvero difficile. Volevamo che il sentimento di comunità si fondesse a quello del senso del dovere morale di fare qualcosa di concreto. È nata così l’idea del corso online di beneficenza, che ci ha tenuti impegnati per qualche ora, tutti insieme, ognuno dalla propria cucina a fare biscotti, sapendo che stavamo facendo qualcosa di molto più grande. Con nostro grande stupore ed orgoglio è stato davvero un successo. Proprio per questo abbiamo deciso di replicare in occasione della Pasqua. Quindi invitiamo tutti a iscriversi alla newsletter del sito www.tintorto.com per poter aderire alla prossima iniziativa”.

Giuseppe Zammarchi, Presidente Croce Rossa Parma. “Vogliamo esprimere un sincero e profondo ringraziamento ad Alessandra per la bella iniziativa. Un ringraziamento che va esteso a tutte le persone che hanno partecipato donando per questa causa. Dotare i nostri equipaggi di questo tipo di rilevatore aumenta la sicurezza e la tutela della salute dei nostri volontari e dipendenti, cuore pulsante della Croce Rossa. Siamo onorati per la grande attenzione riservata nei nostri confronti, facciamo parte di “Un’Italia che aiuta”, e sentire al nostro fianco così tante persone pronte ad <<aiutare chi aiuta>> è uno sprono fondamentale, oltre che l'ennesima dimostrazione dell'importanza del lavoro che svolgiamo ogni giorno, e che continueremo a svolgere cercando sempre di migliorarci”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Croce Rossa: rilevatori di monossido di carbonio su ambulanze e automediche

ParmaToday è in caricamento