Attualità

Da domani riaprono bar e ristoranti al chiuso: tutte le regole

Si potrà tornare a prendere il caffè al bar: cade la regola del numero massimo di persone al tavolo

foto: Antonio Nunno

Da domani, 1 giugno, a Parma e provincia riaprono i bar e i ristoranti anche al chiuso. I gestori dovranno definire il numero massimo di presenze contemporanee (all’aperto e, soprattutto, al chiuso), in base ai volumi di spazio e ai ricambi d’aria. Viene raccomandato di rendere disponibili prodotti per l’igienizzazione delle mani. E menu plastificati o consultabili online.

Le altre regole: non c'è più un'indicazione di massima per le persone che possono sedersi a un tavolo. Ma le tavolate devono avere un metro di separazione come minimo, estendibile a due con scenari epidemiologici di rischio. Si può ridurre al distanza solo con le barriere fisiche di separazione. 

E ancora: quando non si è al tavolo è necessario indossare la mascherina, così come quando si va al bagno o si paga il conto. Il buffet è previsto con somministrazione da parte di personale incaricato e i clienti non devono poter toccare il cibo esposto. La modalità self service si può utilizzare solo con i buffet monodose.

Si potrà prendere di nuovo il caffè al bancone dei bar, ma facendo entrare un numero limitato di clienti per volta (in base alle dimensioni del locale) e garantendo almeno 1 metro di distanza tra loro, a meno che non siano conviventi.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da domani riaprono bar e ristoranti al chiuso: tutte le regole

ParmaToday è in caricamento