Dai Medici per l’Africa un dono da 25mila euro all’Ospedale Maggiore di Parma

Dai Medici per l’Africa un dono da 25mila euro all’Ospedale Maggiore di Parma

L’associazione Medici con l’Africa Cuamm, di fronte all’emergenza che sta colpendo così duramente il nostro Paese, ha sentito forte il dovere di fare la propria parte, piccola, limitata, ma di farla, con un gesto concreto e puntuale: la donazione di 25.000 euro per l’acquisto di dispositivi e attrezzature mediche per contrastare il Covid-19. Il dono è stato consegnato all’Azienda ospedaliera-Universitaria di Parma grazie al sostegno dei tanti che hanno risposto all’appello.

«Non è molto quello che possiamo fare – ha dichiarato don Dante Carraro, direttore di Medici con l’Africa Cuamm. – Viviamo di carità. Ma quando c’è bisogno, il povero divide la propria pagnotta di pane e la condivide con l’altro. È anche un segno di gratitudine nei confronti dei tanti operatori sanitari che stanno spendendo energie e vita nell’assistere tanti ammalati. Ma non possiamo dimenticare i poveri lontani. È forte il nostro impegno a sostenere i paesi africani nei quali l’epidemia sta costantemente crescendo con un ritmo del 15% in più ogni giorno. Stiamo mettendo in sicurezza i 23 ospedali degli 8 paesi in cui operiamo, con materiali di protezione e unità di isolamento».

Carlo Ferrari, direttore di Malattie Infettive ricevendo il dono di Medici con l’Africa Cuamm, così ha commentato: «Vi ringrazio di cuore per il generoso contributo che avete voluto donare alla struttura Ospedaliero-Universitaria di Parma. Un concreto sostegno, particolarmente prezioso in questo momento difficile, che verrà destinato per far fronte alle numerose necessità legate all’emergenza sanitaria COVID-19».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm di Natale, scatta lo stop ai viaggi: ecco quando ci sarà il divieto di spostamento

  • Pasta al glifosato: ecco i marchi che la contengono (e quelli da non dare ai bimbi)

  • Covid: Parma zona gialla da domenica 6 dicembre

  • Ferie blindate: niente vacanze in montagna e divieto di spostamento fuori regione per i parmigiani

  • Firmato il Dpcm, coprifuoco e spostamenti: cosa cambia per i parmigiani

  • Oggi la firma del Dpcm: Natale solo tra conviventi e coprifuoco alle 22

Torna su
ParmaToday è in caricamento