rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
Attualità

“Dal latte al formaggio”: uscita didattica della 1F dell’Ipsia alla scoperta del Parmigiano Reggiano

Promosso a livello regionale da Coldiretti Donne Impresa in collaborazione con Coldidattica

Con l’avvio delle uscite didattiche per le scuole è entrato nel vivo a Parma il progetto di educazione alimentare e ambientale con relativo concorso “Impariamo dall’agricoltura il valore del cibo”, promosso a livello regionale da Coldiretti Donne Impresa in collaborazione con Coldidattica.

Ad aprire il calendario delle uscite  la classe 1 F dell’Istituto Superiore Ipsia Primo Levi  di Parma indirizzo chimico, che ha  visitato il Caseificio CPL di Baganzolino con la guida del Consorzio del Parmigiano Reggiano Cristiana Capelli,  per scoprire tutte le fasi di lavorazione del latte per la trasformazione in Parmigiano Reggiano.

Ad accogliere studenti e docenti la Responsabile Provinciale Coldiretti Donne Impresa Monia Repetti, che ha portato la sua testimonianza di imprenditrice, e la referente provinciale Coldiretti per il progetto scuole Paola Ferrari.

“Dal latte al formaggio” è stato - comunica Coldiretti - il percorso che i ragazzi hanno seguito arrivando a conoscere dal vivo come si produce questo formaggio, unico al mondo,  che è il risultato di una antica tradizione casearia, mantenutasi inalterata fino ai giorni nostri.  Gli studenti  hanno così potuto toccare con  mano la lavorazione del latte, la messa in forma, la salatura e asciugatura fino alla stagionatura e conoscere le tante proprietà di un alimento che non può mai mancare nella dieta di tutti, soprattutto in quella dei ragazzi in età evolutiva.

A concludere il percorso un laboratorio sensoriale per svelare e degustare le varie forme di stagionatura attraverso  la vista, il tatto, l’olfatto  e il gusto, che i ragazzi hanno seguito con molta curiosità, mettendosi in gioco nell’individuare al meglio tutte le sfaccettature della complessità sensoriale di questo inimitabile prodotto territoriale.

Coldiretti Parma ringrazia  i professori Francesco Gallina referente per il progetto Coldiretti, Manuela Teselli, Francesco Marella e Cosima Damiana Minella e gli alunni che hanno aderito al concorso di Coldiretti ed hanno vissuto con interesse questa esperienza didattica.

Il progetto di Educazione alla Campagna Amica - conclude Coldiretti – ha l’obiettivo di affiancare le nuove generazioni nella scoperta del territorio e delle sue produzioni tipiche  e di educarle al rispetto dell’ambiente, ad una sana alimentazione e corretti stili di vita,  stimolando i giovani a conoscere più a fondo l’importante ruolo dell’agricoltura nella produzione di cibo e diventare consumatori consapevoli degli alimenti portati in  tavola.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Dal latte al formaggio”: uscita didattica della 1F dell’Ipsia alla scoperta del Parmigiano Reggiano

ParmaToday è in caricamento