rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Attualità

Alluvioni del luglio 2023: danni per 80 milioni di euro

Colpite Parma, Reggio Emilia, Modena, Bologna, Ferrara, Ravenna e Forlì-Cesena

Sfiorano gli 80 milioni di euro i danni subiti da cittadini e imprese in Emilia-Romagna per la forte ondata di maltempo del luglio 2023, che dopo l'alluvione colpì nuovamente i territori delle province di Parma, Reggio Emilia, Modena, Bologna, Ferrara, Ravenna e Forlì-Cesena, ma anche altre regioni come Lombardia, Veneto e Friuli Venezia-Giulia. Ma ad oggi non ci sono tempi certi per i rimborsi.

A spiegarlo è la vicepresidente Irene Priolo, rispondendo oggi in Assemblea legislativa all'interrogazione del consigliere di Rete Civica, Marco Mastacchi. Per il comparto residenziale, snocciola i numeri Priolo, sono arrivate 4.143 domande di ristoro per un totale di 16 milioni di euro per la prima fase (per danni entro il limite dei 5.000 euro) e 47 milioni per la seconda (oltre i 5.000 euro), per un totale di 63 milioni. Per il comparto produttivo, invece, sono arrivate 214 domande per un totale di 18 milioni di euro da sanare tra prima e seconda fase. "Il finanziamento- spiega Priolo- dovrà essere deliberato dal Consiglio dei Ministri", ma ad oggi, "a due mesi dall'invio degli elenchi al Dipartimento di Protezione civile, non ci sono provvedimenti. E non abbiamo ricevuto indicazioni sui tempi, anche perché il maltempo ha provocato danni anche in altre regioni. Siamo in attesa. Noi abbiamo fatto la nostra parte, speriamo che il Governo provveda in modo rapido

Per nulla soddisfatto Mastacchi. "Mi immedesimo in quei cittadini che hanno le case ancora scoperchiate, le attività commerciali devastate- dice il consigliere di Rete Civica- una situazione veramente deprimente. Mi chiedo come le Istituzioni, senza distinzioni di livello, possano essere così assenti. I cittadini sono là fuori e aspettano delle risposte e al netto del fatto che le procedure siano state completate, manca totalmente la comunicazione con loro. Credo sarebbe importante un piano di comunicazione che li aggiorni e spieghi loro come stanno le cose, li renda partecipi per non farli sentire abbandonati

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alluvioni del luglio 2023: danni per 80 milioni di euro

ParmaToday è in caricamento