rotate-mobile
Attualità Berceto

Difesa del suolo: completati i lavori a Tornolo, Varsi, Valmozzola, Berceto e Solignano

Un milione di euro dalla Regione per proteggere i centri abitati dai dissesti

Drenaggi, prolungamento e rinforzo delle sponde, regolazione e taglio della vegetazione negli alvei, messa in sicurezza di massi instabili per difendere il territorio e la viabilità locale. Nel parmense è appena terminato un pacchetto di lavori finalizzati alla stabilità dei versanti nel bacino del fiume Taro. Interessati dalle opere, in particolare, i territori di Tornolo, Varsi, Valmozzola, Berceto e Solignano.

“L’intero intervento, suddiviso in diversi cantieri localizzati in cinque comuni, è stato possibile grazie al finanziamento di 1 milione di euro messo a disposizione dalla Regione- spiega Irene Priolo, assessore alla Difesa del suolo e Protezione civile-. Le opere puntano a dare risposte concrete alle esigenze di tutela dei centri abitati dai dissesti idrogeologici nel bacino montano del corso d’acqua, in seguito alle criticità che si sono manifestate in questo territorio nel corso del tempo”.

A curare lo svolgimento dei cantieri è stato l’Ufficio territoriale di Parma dell’Agenzia regionale per la Sicurezza territoriale e la Protezione civile, attraverso fondi regionali per gli interventi urgenti.

Gli interventi, nel dettaglio

A Varsi si è intervenuti su un dissesto a sud-est dell’abitato di Gherardi, frazione al confine con il Comune di Solignano, nella parte mediana della vallata del torrente Pessola. Sono state realizzate opere di risezionamento e si è migliorato il reticolo di scolo, anche grazie al taglio di piante e all’asportazione di legname deteriorato sul corpo di frana. Eseguiti, inoltre, nuovi drenaggi per mitigare i fenomeni di arretramento, rimodellamento e messa in scolo del corpo di frana.

A Bardi è stato invece eseguito il prolungamento di una difesa spondale, già presente sulla sinistra del fiume, a protezione dell’unica via di collegamento che raggiunge la località Gerra Cella. Per un tratto di 115 metri sono stati posati massi ciclopici e si è ripristinato un tratto di difesa in pietrame danneggiato dalle alluvioni.

Nel comune di Tornolo, in località Campeggi, è stato consolidato il ponticello sulla strada comunale e sistemato l’alveo del Rio della Giostra. A protezione dall’erosione fluviale della spalla del ponte è stato costruito un tratto di muro e si è effettuata la sistemazione idraulica del rio. Nel corso d’acqua è stata tagliata e diradata la vegetazione che ostruiva il deflusso, oltre che risagomato l’alveo con mezzi meccanici: il materiale ottenuto è stata movimentato per tamponare le erosioni al piede del versante.

Nel comune di Solignano, in località Fopla, è stato necessario intervenire per mettere in sicurezza il versante a monte della strada comunale. Viste le caratteristiche della parete, per ridurre il rischio di caduta massi, è stato prima necessario eseguire un intervento di pulizia della vegetazione, di disgaggio delle masse instabili e la rimozione degli elementi in equilibrio precario, oltre alla posa in opera di un rafforzamento corticale.

Nel comune di Valmozzola, in località Lamino, si è messa in sicurezza la strada comunale. Lavori hanno interessato sia il corpo di frana sia il rio delle Marne, principale scolo del movimento franoso. Sul corpo di frana in particolare è stata effettuata la manutenzione della rete creando nuovi fossi e la risagomatura di quelli esistenti.

Infine, a Ghiare di Berceto, sono stati fatti lavori per la messa in sicurezza di parte dei versanti soprastanti la strada provinciale 19 del Manubiola, un tratto caratterizzato da ripetute cadute massi sulla sede stradale in concomitanza di eventi meteorici intensi. Per potenziare la sicurezza della strada, una delle due vie di collegamento tra il fondovalle del fiume Taro e l’abitato di Berceto, si è realizzata una difesa con rete paramassi in un tratto significativo della parete sopra la strada, con interventi di disgaggio e messa in sicurezza di un ulteriore tratto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Difesa del suolo: completati i lavori a Tornolo, Varsi, Valmozzola, Berceto e Solignano

ParmaToday è in caricamento