“Dona una spesa”: una catena di generosità

Conclusa la raccolta alimentare che ha coinvolto 300 volontari nei 27 punti vendita Conad: 15.600 i chili di alimenti raccolti

Nella foto sorridono soddisfatti per il lavoro fatto, sono una delle 27 squadre che, lo scorso sabato, si sono impegnate per la buona riuscita della quinta raccolta alimentare Dona una spesa. Quasi trecento i volontari che per tutta la giornata hanno invitato chi passava dai supermercati Conad a mettere nel carrello qualcosa in più per la dispensa delle 2500 famiglie che, anche nella Food Valley, non riescono a portare in tavola il cibo necessario. Alla conta finale risultano 51 bancali di prodotti, per un totale di 15.600 chili di alimenti. Mille, invece, i chilometri macinati dai dieci mezzi che hanno fatto la spola fra i 27 punti vendita Conad di Parma e provincia e il magazzino logistico. Da lì, in questi giorni, i tanti pacchi di zucchero, pasta, farina… ripartiranno verso gli scaffali dei tre market solidali Emporio Parma, Emporio Valtaro, Emporio Valparma, la Caritas di Parma e Fidenza e alcune piccole associazioni in prima linea per contrastare le povertà.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La catena delle mani generose è funzionata e per questo dobbiamo ringraziare anzitutto le tante associazioni e realtà diverse fra loro, che hanno partecipato: Amici d’Africa, Auser, MOICA, l’Anello mancante, Muungano, San Cristoforo, Il faro 23, le cooperative Si può fare e Biricca, il Consorzio di Solidarietà Sociale, le parrocchie e le Caritas. Grazie anche alle aziende Flexopack per le shopper e allo scatolificio Sandra SPA. Dona una spesa è stata organizzata da Piattaforma Parma non spreca, che è coordinata da Forum Solidarietà ed è nata per recuperare e ridistribuire i prodotti non conformi o prossimi alla scadenza, da Conad Centro Nord con il sostegno di Fondazione Cariparma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spostamenti tra regioni il 3 giugno: ecco perché rischiamo la chiusura per altre due settimane

  • Bimbo di 4 anni muore all'Ospedale Maggiore

  • Parma fuori dall'incubo: nessun decesso e nessun nuovo caso

  • I carabinieri sequestrano tre piantine di 'marijuana': denunciato un 25enne

  • Pizzarotti annuncia: "Giochi per bambini vietati, nei circoli anziani non si può giocare a carte"

  • Coronavirus, tre decessi a Parma e 18 casi in più

Torna su
ParmaToday è in caricamento