rotate-mobile
Attualità

Edilizia sanitaria ed efficientamento energetico: a Parma in arrivo quasi 10 milioni di euro

Interventi nei tre Ospedali della provincia: al Maggiore, a Vaio e al Santa Maria di Borgotaro

Sono 9 milioni e 990 mila euro i finanziamenti a disposizione delle due Aziende sanitarie di Parma – Ausl e Azienda Ospedaliero-Universitaria -  destinati a due macro aree di intervento: l’edilizia sanitaria e l’efficientamento energetico.

Con l’approvazione del piano investimenti 2022-2024 da oltre 46 milioni di euro interamente finanziati dal Ministero della Salute, la Regione Emilia-Romagna ha dato il  via ai 17 progetti delle Aziende sanitarie regionali, di cui 3 da realizzare nella nostra provincia.

EDILIZIA SANITARIA

All’Ospedale Santa Maria di Borgotaro, l’intervento in programma prevede la demolizione e quindi  la ricostruzione dell’edificio che attualmente ospita l’hospice, la farmacia, il servizio per le dipendenze patologiche ed il servizio infermieristico domiciliare oltre alla cucina e alla mensa per il personale dipendente. Obiettivo dell’intervento è l’adeguamento alla vigente normativa antisismica della struttura, come peraltro già avvenuto con i lavori di consolidamento che hanno interessato il corpo storico del Santa Maria.

Il nuovo edificio sarà realizzato con strutture in cemento armato, parzialmente prefabbricate per contrarre i tempi di realizzazione, adottando uno schema distributivo generale concettualmente corrispondente a quello attuale, con alcuni miglioramenti in termini di gestione degli spazi. Inalterata la destinazione d’uso del nuovo fabbricato che quindi ospiterà i servizi sopra citati, ma con una più razionale distribuzione dei singoli ambienti e dei percorsi interni. Grazie all’intervento, del valore complessivo di 6 milioni e 490 mila euro circa, oltre all’adeguamento antisismico sarà possibile ottenere livelli di prestazione energetica adeguati alla normativa oggi vigente, con conseguenti significativi risparmi nei costi di gestione.

EFFICIENTAMENTO ENERGETICO

Con  2 milioni e 800mila euro proseguono gli  interventi green volti all’efficientamento energetico dei padiglioni storici dell’Ospedale Maggiore. Grazie ai finanziamenti è prevista la sostituzione di tutti i serramenti esterni al Padiglione Rasori e alla Maternità. Questi nuovi interventi seguono quelli già effettuati al padiglione Cattani e si accompagnano a una vera e propria azione di risparmio energetico e di sostenibilità ambientale sviluppato ad esempio con  la Centrale di Trigenerazione dell’Ospedale di Parma. Un impianto innovativo che consente di ottenere energia secondo un ciclo produttivo più efficiente e a basso impatto ambientale. Infine, in linea con una politica ambientale volta a scoraggiare l’utilizzo di mezzi inquinanti il Maggiore si è dotato di un’auto elettrica e svolge azioni per agevolare l’uso della bicicletta per recarsi al lavoro con le campagne di comunicazione “bike to work”.

Interventi di efficientamento energetico sono previsti anche all’Ospedale di Vaio, dove sono assegnati 700 mila euro per la riqualificazione della centrale frigorifera, con la sostituzione di tre gruppi frigoriferi, installati nel 2004, al tempo della costruzione dell'Ospedale. L’installazione dei nuovi gruppi consentirà un notevole risparmio di energia elettrica, stimato in 123 TEP (Tonnellate Equivalenti Petrolio) l’anno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Edilizia sanitaria ed efficientamento energetico: a Parma in arrivo quasi 10 milioni di euro

ParmaToday è in caricamento