Muore a 60 anni il barista delle Zebre Rugby

Eris Del Zonzo dal 2005 gestiva il clubhouse nella Cittadella del Rugby

Eris Del Zonzo, storico barista che gestiva insieme alla moglie Nora e al figlio Davide i punti ristoro dello stadio di baseball Nino Cavalli e della Cittadella delle Zebre Rugby, oltre a un pub e alle piscine di Fornovo, è deceduto domenica mattina in ospedale a causa di una polmonite. Aveva 60 anni: originario di Ghedi da più di 30 anni si era trasferito in provincia di Parma. Cuoco, barista e ristoratore, creativo e appassionato, innamorato dello sport e del suo lavoro, della città in cui ha vissuto per gran parte della sua vita.

Lo chiamavano il gigante uomo: era alto più di un metro e novanta per 130 chili. “Il nostro gigante buono, l’uomo dal sorriso sempre pronto – scrive il Parma Baseball – Piangiamo la scomparsa di un grande amico e ci stringiamo alla moglie e al figlio nell’indelebile ricordo di una persona dalle impareggiabili doti di simpatia e umanità, sempre disponibile per le esigenze della squadra è sempre ospitale nei confronti di chi ha frequentato il nostro stadio. Buona viaggio Eris, grazie di tutto”.

"L’amministratore Unico Andrea Dalledonne -scrivono le Zebre Rugby - dirigenti, giocatori, tecnici, tutti i tifosi ed amici delle Zebre piangono Eris Del Zonzo. La nostra famiglia ha perso un suo importante elemento; un grande amico a cui tutti volevamo tanto bene. Dal 2015 Eris è stato il gestore e vera anima della clubhouse delle Zebre; con il suo spirito gentile e generoso ha reso piacevole ogni giornata vissuta in sua compagnia alla Cittadella del Rugby di Parma. Ci mancherai tanto Eris, ti vogliamo ricordare così: innamorato del tuo lavoro, della famiglia e pure grande tifoso delle tue Zebre! Le nostre condoglianze alla moglie Nora, a Davide, a tutta la famiglia ed allo staff di Eris Pub. #CiaoEris". 

I funerali saranno celebrati a Calestano, nel Parmense, in forma privata. Oltre a moglie e figlio lo piangono anche i genitori, mamma Wanda e papà Elio, i fratelli Marco con Stefani a e Monica con Cristian, i nipoti Sofia e Andrea. Lacrime e rabbia tra i familiari, per quella che a conti fatti apparirebbe come una diagnosi sbagliata. Già tre anni fa Eris Del Zonzo se l’era vista brutta, per via di un infarto, poi superato alla grande. Fino al triste epilogo di questi giorni.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borghese porta Parma su Sky: quali saranno i quattro ristoranti in gara?

  • Dal 3 dicembre torna la zona gialla: tutte le regole per il Natale 2020

  • Parma in zona gialla dal 4 dicembre

  • Mascherine, istruzioni per l'uso: mai portarla in tasca o al braccio

  • Pizzarotti: "Da venerdì torneremo in zona gialla"

  • Nuova ordinanza: Parma resta arancione, negozi aperti la domenica

Torna su
ParmaToday è in caricamento