Inquinamento, valori rientrati nella norma: gli Euro 4 possono circolare

Da domani stop alle misure emergenziali

I dati relativi alla qualità dell'aria, secondo il bollettino Arpae di oggi, giovedì 31 gennaio 2019, sono rientrati sotto i limiti di legge per cui non scatterà da domani la proroga delle misure emergenziali.

Infatti, in base a quanto stabilito dal PAIR (Piano Aria Integrato Regionale), il meccanismo prevede che, a seguito del superamento continuativo del PM10 nei tre giorni antecedenti l’emissione dei bollettini ARPAE del lunedì e del giovedì, vengano disposte le misure emergenziali da parte del Comune.

Possono, quindi, circolare gli autoveicoli alimentati a benzina omologati Euro 2 o superiori; autoveicoli con alimentazione diesel omologati Euro 4 o superiori.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Restano invariate le limitazioni al traffico per le auto più inquinanti che non possono entrare nell'anello delle tangenziali, dal lunedì al venerdì, dalle 8.30. alle 18.30, fino al prossimo 31 marzo 2019.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuovo focolaio nella Bassa: 33 lavoratori contagiati

  • Bimbo di 2 anni azzannato da un cane in via Po: è grave in ospedale

  • Coronavirus, a Parma 13 nuovi casi: 9 sono i lavoratori della cooperativa

  • Fanno sesso in Pilotta e aggrediscono i poliziotti: due arresti

  • Parma, un positivo al covid: scatta il ritiro per la squadra

  • Coronavirus: tutti gli aggiornamenti sul nuovo focolaio nella Bassa parmense

Torna su
ParmaToday è in caricamento