Facciamo luce sulle malattie rare: venerdì sera l’ospedale si colora di blu per sensibilizzare sulla neurofibromatosi

Il padiglione d’ingresso del Maggiore e il Municipio si illuminano per sensibilizzare i cittadini sulla malattia genetica

Accendere una luce di solidarietà e di conoscenza per una sindrome genetica ancora poco conosciuta, le neurofibromatosi, questo il significato della luce blu che illuminerà il padiglione d’ingresso di via Gramsci dell’Ospedale Maggiore di Parma e il Municipio, in occasione della Giornata Internazionale di sensibilizzazione sulle Neurofibromatosi.

Il mese di maggio è dedicato, a livello nazionale e internazionale, alla sensibilizzazione e alla diffusione di conoscenze sulle neurofibromatosi, sindromi genetiche rare che già a livello pediatrico si manifestano con tumori del sistema nervoso centrale e periferico talvolta associati a problemi ossei, cognitivi e vascolari e che ad oggi mancano di una terapia efficace. Sono oltre 20 mila in Italia le persone colpite e circa 2 milioni nel mondo.

L’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma aderendo all’iniziativa lanciata dalle associazioni ANF Onlus, Ananas Onlus e Linfa Odv lancia un appello a livello locale per accendere una luce su questa alterazione genetica ancora poca conosciuta, ma soprattutto sui malati, per dare voce alla battaglia che tanti bambini, adulti e persone di ogni età combattono ogni giorno con coraggio e determinazione contro le neurofibromatosi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borghese porta Parma su Sky: quali saranno i quattro ristoranti in gara?

  • Dal 3 dicembre torna la zona gialla: tutte le regole per il Natale 2020

  • Verso il nuovo Dpcm: ecco cosa riaprirà e cosa no

  • Parma in zona gialla dal 4 dicembre

  • Mascherine, istruzioni per l'uso: mai portarla in tasca o al braccio

  • "Parma potrebbe tornare presto in zona gialla"

Torna su
ParmaToday è in caricamento