menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fallimento Coop Di Vittorio, nasce comitato soci Federconsumatori

L'attività di tutela sarà rivolta sia ai soci che agli assegnatari

Alcuni soci della Coop Di Vittorio, oggi in procedura fallimentare, si sono rivolti a Federconsumatori Parma per la tutela della loro posizione. Iin poche ore sono già circa un centinaio le adesioni all’associazione, e si presume che le posizioni supereranno le diverse centinaia.

L’attività di tutela che svolgerà Federconsumatori è aperta a tutti i soci.

I soci coinvolti e interessati al fallimento sono 800, chi in qualità di assegnatario dell’abitazione, chi di prestatore, chi in qualità di entrambi.

Il prestito sociale evaporato a causa della cattiva gestione della cooperativa ammonta a 12 milioni di euro, un intervento di Legacoop ha consentito un ristoro del 25% e in questi giorni un piano di riparto dei curatori fallimentari ne coprirà un ulteriore 5%.

Gli assegnatari delle abitazioni della proprietà indivisa sono circa 450, per la maggior parte nel Comune di Fidenza e a seguire Salsomaggiore, Noceto, Fontanellato e Fornovo.

L’impegno di Federconumatori sarà rivolto su entrambi i fronti.

Per quanto riguarda gli assegnatari l’obiettivo è quello di mantenere riconosciuto il diritto alla casa come assegnatari, indipendentemente dalla eventuale vendita in blocco dell’indivisa.

Per quanto concerne il prestito sociale Federconsumatori si muoverà nei confronti del Parlamento per chiedere una modifica della legge fallimentare per fare in modo che i prestatori nel fallimento vengano inseriti nella categoria dei creditori privilegiati e non più chirografari, al fine di accrescere le chances di rientrare in possesso del risparmio compromesso.

Per Federconsumatori si tratta di un impegno considerevole per il numero di persone coinvolte, per la complessità della vicenda e per l’impatto che ancora riveste per il territorio.

Nei prossimi giorni, al fine di esercitare pienamente il ruolo di rappresentanza affidatole dai soci, Federconsumatori chiederà un primo giro di incontri ai Curatori del fallimento, ai Sindaci dei Comuni interessati e a LegaCoop.

L’associazioni mette a disposizione per i soci un’attività di segreteria al numero di telefono 0521 508949 e un indirizzo mail dedicato (socidivittorio@federconsumatoriparma.it) dal quale passeranno tutte le comunicazioni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, tornano a crescere i casi: 77 contagi e due morti

  • Cronaca

    Covid: a Parma oltre 121 mila vaccinazioni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento