rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Attualità

Presidio per la famiglia che vive in strada con i figli piccoli: "Vogliamo un colloquio con i servizi sociali"

Gli attivisti della Rete Diritti in Casa davanti ai servizi sociali di via Marchesi: "Non ce ne andremo finché non ci riceveranno"

Nella mattinata di oggi, venerdì 19 novembre, gli attivisti della Rete Diritti in Casa sono in presidio davanti all'ingresso dei servizi sociali di via Marchesi a Parma per chiedere un incontro e una soluzione per la famiglia di Bahari Toufik e Mursia ltaief, costretta a vivere in strada con due figlie piccole, di una e due anni, dal 26 ottobre, giorno dell'esecuzione dello sfratto dall'abitazione di borgo Bernabei. I manifestanti chiedono un incontro con i responsabili dei servizi sociali: "Per ora ci hanno detto che il responsabile non c'è ma noi non ci muoveremo da qui finchè non avremo una risposta per la famiglia costretta a vivere in strada" ha sottolineato uno degli attivisti. Dopo la pubblicazione dell'articolo per il padre e la madre sono arrivate anche alcune offerte di lavoro da parte di aziende del territorio. 

Famiglia costretta a vivere in strada con due figlie piccole

Una famiglia  - padre di 25 anni e madre di 36 - con due bambine piccole - una di un anno e l'altra di due anni - costretta a vivere in strada, a Parma. E' questa una delle tante storie drammatiche che testimonia la grave crisi economica che si è abbattutta anche sul nostro territorio. La pandemia da Covid-19 ha travolto le speranze e i sogni di tante famiglie che, prima dell'emergenza sanitaria, avevano deciso di mettere al mondo dei figli. Chi prima della pandemia aveva un lavoro fisso ora si deve arrangiare come può, tra lavori saltuari e occasionali. 

Dal  26 ottobre, giorno in cui i genitori Bahari Toufik e Mursia ltaief sono stati sfrattati con le loro due figlie all'abitazione nella quale vivevano in borgo Bernabei a Parma, la famiglia si trova in strada. Il padre 25enne lavora part time e, nel corso delle gravidanze della moglie l'ha assistita, anche perchè ha avuto alcuni problemi di salute. I soldi non bastano per pagare l'affitto e tutte le spese della famiglia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presidio per la famiglia che vive in strada con i figli piccoli: "Vogliamo un colloquio con i servizi sociali"

ParmaToday è in caricamento