Fermata dell'Alta Velocità a Parma: la Lega chiede al Governo 5 milioni di euro

Emendamento al decreto Rilancio con prima firma della deputata Laura Cavandoli

Cinque milioni in tutto (due milioni per l'anno 2020 e tre per il 2021) "per la realizzazione del progetto di fattibilita' tecnica ed economica e del progetto definitivo delle opere da eseguire per la realizzazione di una stazione in linea per fermata sulla linea ferroviaria alta velocita' a Parma, localita' Baganzola, nelle vicinanze della fiera di Parma". E' questa la spesa che il gruppo della Lega alla Camera ha chiesto al Governo di autorizzare, con un emendamento al decreto Rilancio a prima firma della deputata parmigiana Laura Cavandoli. "All'onere- si legge ancora nel documento- si provvede mediante corrispondente riduzione del fondo per far fronte ad esigenze indifferibili che si manifestano nel corso della gestione... come rifinanziato... dal presente decreto-legge". Ad annunciare la proposta in favore del territorio parmense e' stato nei giorni scorsi il leader del Carroccio Matteo Salvini, entrato per questo in rotta di collisione con il sindaco di Reggio Luca Vecchi. Anche oggi il primo cittadino ha difeso a spada tratta la stazione Mediopadana inaugurata nella citta' del Tricolore nel 2013 e ha invitato in sostanza i parmigiani a rassegnarsi, magari puntando allo sviluppo del loro aeroporto. (Agenzia Dire) 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borghese porta Parma su Sky: quali saranno i quattro ristoranti in gara?

  • Dal 3 dicembre torna la zona gialla: tutte le regole per il Natale 2020

  • Verso il nuovo Dpcm: ecco cosa riaprirà e cosa no

  • Parma in zona gialla dal 4 dicembre

  • Mascherine, istruzioni per l'uso: mai portarla in tasca o al braccio

  • "Parma potrebbe tornare presto in zona gialla"

Torna su
ParmaToday è in caricamento