rotate-mobile
Attualità

La festa con la messa in scena dell'omicidio di Giorgia Meloni diventa un caso nazionale: "Ferma condanna"

Il presidente della Camera Lorenzo Fontana: "Auspico che i responsabili di questa iniziativa vengano individuati al più presto"

Il caso della festa del collettivo ArtLab, andata in scena nella serata di sabato 18 febbraio, diventa di interesse nazionale. Come ricostruito da Fratelli d'Italia nella locandina si invita la celebre Signora in giallo, Angela Lansbury,, a indagare sul delitto Meloni. 'Qualcuno ha ucciso il presidente del consiglio', si legge con un pupazzo dei Muppet’s che però precisa: 'Ma non c’è stato nessun delitto Meloni'. E a quel punto 'Ah peccato', replica la Lansbury sulla locandina".

Il Presidente della Camera dei deputati, Lorenzo Fontana, dichiara una nota: "Esprimo la più ferma condanna per il volantino comparso a Parma in cui si augura la morte del Presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, alla quale rivolgo la mia più sentita solidarietà e vicinanza. Auspico che i responsabili di questa iniziativa vengano individuati al più presto".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La festa con la messa in scena dell'omicidio di Giorgia Meloni diventa un caso nazionale: "Ferma condanna"

ParmaToday è in caricamento