menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Finanziaria: presidi davanti alle prefetture dei sindacati pensionati

La delegazione di Parma sarà a Bologna in Piazza Nettuno

-Domani 28 dicembre sarà una giornata di mobilitazione unitaria dei sindacati pensionati Spi-Cgil Fnp-Cisl e Uilp dell’Emilia-Romagna per protestare contro la legge di stabilità, che ancora una volta colpisce i pensionati bloccando la perequazione, non prevedendo risorse per sanità e sociale, non intervenendo sul sistema fiscale.

A Bologna l’iniziativa è programmata per le ore 10,30 in Piazza Nettuno con corteo fino alla Prefettura. Alla manifestazione di Bologna parteciperanno anche le delegazioni dei territori di Ferrara, Imola, Parma e Reggio Emilia. A Modena, sempre domani, i sindacati pensionati si ritroveranno davanti alla Prefettura. L’appuntamento per i territori di Forlì e Cesena sarà invece davanti alla Prefettura di Forlì. 

Il 4 gennaio analoghe iniziative si svolgeranno davanti alle rispettive Prefetture a Piacenza, Ravenna e Rimini. È particolarmente significativo il carattere unitario della mobilitazione a cui partecipano i sindacati pensionati Cgil-Cisl-Uil. Il 16 febbraio è convocato un nuovo attivo unitario per un ulteriore confronto sulla situazione e per programmare la mobilitazione necessaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Attualità

Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Attualità

Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus, aumentano i positivi: sono 130

  • Cronaca

    Ristoranti: ecco tutte le regole per la riapertura

  • Cronaca

    Ferito da un tronco, grave un boscaiolo

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il Museo d’Arte Cinese di Parma protagonista alla Sapienza di Roma

  • Cronaca

    Prosciutto di Parma, 2020 anno nero: calano vendite ed export

  • social

    Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento