rotate-mobile
Attualità

Spazi, aggregazione, formazione e lavoro: la Regione sostiene oltre 110 progetti degli enti locali

La suddivisione dei finanziamenti per l’anno in corso prevede contributi per 72.381 euro in provincia di Parma

Al fianco delle nuove generazioni. Prosegue la programmazione della Regione per il sistema integrato delle politiche giovanili in Emilia-Romagna, con l’approvazione di tre delibere da parte della Giunta.

Formazione, orientamento al lavoro, creatività, volontariato, aggregazione, sviluppo sostenibile, trasformazione digitale, contrasto al fenomeno dei neet - giovani che non studiano, non sono iscritti a corsi di formazione e non lavorano; e ancora, promozione sociale e territoriale e proposte nate nell’ambito di YOUZ, il forum partecipativo dei giovani emiliano-romagnoli.

Sono queste le priorità dei 113 progetti dedicati a ragazze e ragazzi promossi dagli enti locali che sono stati ammessi nella graduatoria approvata per l’accesso ai contributi del bando triennale per i giovani 2022 -2024 finanziato dalla Regione Emilia-Romagna. Il cui obiettivo è dare più stabilità alle politiche giovanili nei territori e realizzare azioni strutturali a lungo termine. Come previsto dalla legge regionale 14 del 2008 che, fin dalla sua approvazione, dà sostegno ai percorsi di crescita e valorizzare delle loro competenze e opportunità.

Per il 2022, la Regione ha assegnato un milione e 200mila euro e altrettanti ne verranno stanziati nei prossimi due anni, per un totale di 3 milioni e 600mila euro al 2024. La suddivisione dei finanziamenti per l’anno in corso prevede contributi per 94.338,50 euro a progetti in provincia di Piacenza, 72.381,31 euro in quella di Parma, 265.095,50 euro in quella di Reggio Emilia, 155.670 euro in quella di Modena, 215.899,04 in quella di Bologna, 30.850 euro in quella di Ferrara, 87.527,65 euro in quella di Forlì-Cesena, 121.875 euro in quella di Ravenna e 86.413 euro in quella di Rimini. Inoltre, 70.000 euro vanno all’associazione GA/ER (Giovani Artisti Emiliano Romagnoli) dei comuni capoluogo. I contributi ai singoli progetti possono coprire fino al 70% della spesa massima ammissibile. Le risorse sono destinate al rafforzamento della rete degli sportelli Informagiovani e agli altri spazi che di servizi, in particolare le iniziative collegate alla youngERcard. Tra le attività finanziate anche iniziative a sostegno della creatività giovanile e della creazione di reti di giovani artisti.

Giovani evoluti e consapevoli (GECO): 1,5 milioni di euro

Altre possibilità di finanziamento sono legate ai fondi del Dipartimento nazionale delle politiche giovanili e del servizio civile universale, già nella disponibilità della Regione Emilia-Romagna, e pari a più di 1 milione e mezzo di euro. L’approvazione della proposta progettuale GECO12 (Giovani evoluti e consapevoli) da parte della Giunta definisce gli ambiti di progettazione per la distribuzione delle risorse, che saranno assegnate dopo il confronto con i Comuni capoluogo con il vincolo di dover realizzare azioni di sistema che avranno ricadute su tutto il territorio regionale. Si punta a consolidare e rafforzare la collaborazione tra Enti locali, a condividere esperienze e strumenti per favorire una collaborazione stabile tra gli enti coinvolti e a una maggiore qualità degli interventi in programma.  

YOUZ prosegue: parola a ragazze e ragazzi

Infine, l’adozione da parte dell’esecutivo regionale delle "Linee di indirizzo e di azione per le nuove generazioni triennio 2022-2024", che verrà sottoposto all’esame dell’Assemblea legislativa. La strategia individuata prevede l’integrazione di strumenti, risorse e obiettivi strategici, mettendo al primo posto il potenziamento delle politiche attive per incoraggiare autonomia e pari opportunità di crescita e di realizzazione personale delle ragazze e dei ragazzi, con particolare attenzione a superare le disuguaglianze, aumentate a causa della pandemia. Grande importanza verrà data all’effettiva partecipazione dei giovani nella definizione e nella valutazione degli interventi che li interessano. Un confronto avviato con il forum regionale giovanile YOUZ 2021 Generazione di idee nato per costruire insieme ai giovani le politiche che li riguardano: sono 10, infatti, le proposte avanzate dai giovani di YOUZ che la Giunta regionale ha accolto e che sta realizzando. YOUZ, esperienza che proseguirà anche in tutto il 2022.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spazi, aggregazione, formazione e lavoro: la Regione sostiene oltre 110 progetti degli enti locali

ParmaToday è in caricamento