Mercoledì, 4 Agosto 2021
Attualità

FoodFarm, primo obiettivo raggiunto con le marmellate solidali in favore del Centro oncologico di Parma

Tutti i dettagli sul progetto

Oltre 6.800 vasetti di marmellate venduti e 13mila euro raccolti per il Centro oncologico di Parma. E’ il primo obiettivo del progetto di FoodFarm 4.0 che ha visto in campo gli studenti del Polo Agroindustriale “Galilei-Bocchialini” a produrre, promuovere e vendere le confetture a scopo solidale. Gran parte di quanto ricavato dalla vendita dei vasetti in distribuzione dal 1° aprile al 30 giugno è andato infatti  a sostegno della raccolta fondi “Insieme con te” con lo scopo di acquisire un dispositivo per la Radioterapia dell’Ospedale Maggiore di Parma (brachiterapia).

Al loro fianco, studenti, professori, dirigenti scolastici e tanti volontari che, attivando dei gruppi di acquisto, hanno promosso l’iniziativa.

“Il progetto ha fatto conoscere agli studenti l’impegno sociale e la solidarietà – ha dichiarato Anna Rita Sicuri, dirigente del Polo Agroindustriali Galilei-Bocchialini -. Una bella lezione concreta di Educazione civica, la nuova disciplina introdotta da quest'anno nella scuola. Il frutto del lavoro degli studenti sulle linee produttive del Food Fram, le marmellate,  è stato finalizzato per una iniziativa molto importante per tutta la comunità. Ho visto studenti , genitori e docenti impegnati nell’iniziativa con passione e volontà. Ringrazio tutti e in particolare i professori Giovanna Imperiale e Raffaele Scarcella per l’impegno instancabile profuso. Ringrazio anche il Dott. Giovanni Pellegri dell’Unione parmense degli industriali per aver promosso il progetto e aiutato concretamente la scuola nel poterlo realizzare. Abbiamo insegnato ai nostri ragazzi e alle nostre ragazze un bell’esempio di sinergia nella solidarietà”.

Soddisfazione di tutti i soci è stata espressa dal vicepresidente di FoodFarm scpa Giovanni Pellegri: “Con entusiasmo hanno deciso di collaborare con l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma per mettere in contatto due mondi, quello degli studenti e la realtà ospedaliera, in particolare la realizzazione dle Centro oncologico. Il risultato ottenuto va in linea con le aspettative e abbiamo deciso di dare seguito all’iniziativa prevedendo altre collaborazioni, in primavera e in particolare nel periodo natalizio”.

“Fa sempre piacere vedere e sapere quando gli studenti si impegnano in importanti progetti a carattere sociale come ‘Insieme con Te’ - dichiara Carmelo Iannello presidente della Consulta provinciale studentesca di Parma che non è potuto essere presente al momento di ringraziamento - Anche gli studenti di altre scuole, facendo rete, hanno contribuito a sostenere l’iniziativa sia realizzando video e foto sia con il passaparola ma anche e soprattutto comprando le confetture. E personalmente, da rappresentante degli studenti del territorio, non posso che essere fiero di loro!’’

‘’Un progetto ricco di stimoli che abbiamo voluto portare avanti come ultimo nostro progetto prima degli Esami di Stato. Poter aiutare le persone, anche di altre generazioni, con il nostro piccolo ma non meno importante contributo è stato per noi studenti un gesto concreto per essere cittadini protagonisti nella nostra comunità. Ora speriamo che il macchinario possa arrivare in struttura il prima possibile così da poter aiutare subito chi ne ha bisogno’’ dichiara il rappresentante della classe 5A dell’ITIS Galilei Tommaso Delgrosso.

Tra i supporter più attivi, Susy Pasini a Langhirano che, grazie al sostegno dell’associazione SOS Unità Cinofile e del gruppo di volontari da sempre vicini al Centro Oncologico, detiene il primato con oltre 3.000 barattoli venduti nelle piazze e tramite un efficace passaparola; a Monticelli Simona Ferrari e Barbara Medici hanno distribuito oltre 400 vasetti, a Sala Baganza la famiglia Boni quasi 100 vasetti, oltre ad un agguerrito drappello di dipendenti ospedaliere che hanno amplificato il passaparola tra colleghi e cittadini: Patrizia, Elisea, Mara e Daniela.

Una menzione speciale al trio di “squinternati amici”, come si definiscono loro, Alberto Conti, Michele Ferrari e Dino Morelli, in arte Micheleho Doup?, che hanno preparato deliziose video ricette con piatti dolci e salati a base, ovviamente, di marmellate FoodFarm.

Per tutti i protagonisti dell’iniziativa, la meritata firma di un “mattoncino di cuore”, simbolo della campagna “Insieme con te” per il Centro oncologico di Parma. Con i ringraziamenti per l’impegno e la sensibilità dimostrata da parte del direttore della Radioterapia Nunziata D’Abbiero e del direttore dell’Oncologia medica Francesco Leonardi, che si sono spesi in prima persona promuovendo la distribuzione e presidiando i banchetti in piazza; dalla dottoressa D’Abbiero parte la proposta di bissare con un’edizione speciale di “Bontà di Parma” in esclusiva per il Centro Oncologico, dal dottor Leonardi l’accento sul coinvolgimento dei giovani “che si sono spesi chi per produrre chi per promuovere marmellate solidali con un impegno ammirevole”.

Il commento di chiusura a Giorgio Delsante, presidente di Fondazione Munus garante della raccolta fondi “insieme con te”. “In questa iniziativa troviamo tante importanti novità e tante significative particolarità: attuata da giovani, pensata insieme ai loro insegnanti, realizzata attraverso il coinvolgimento volontario e proficuo di tante altre persone, occasione per abbinare ed arricchire la professionalità e l’apprendimento con finalità filantropiche, progettata in favore di persone in difficoltà e - bellissimo esito di tutto questo – una cifra raccolta davvero ragguardevole, quasi sorprendente! MUNUS è fiera e orgogliosa di poter essere un anello di questa coinvolgente catena creativa e di questa ondata di speranza, di impegno e di entusiasmo. Di cuore, un grande e sincero grazie a tutti coloro che hanno dato mani, idee, denaro, tempo e cuore. Davvero, la solidarietà è un dono!”
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

FoodFarm, primo obiettivo raggiunto con le marmellate solidali in favore del Centro oncologico di Parma

ParmaToday è in caricamento