rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Attualità

Caro gasolio, autotrasportatori pronti al blocco: "Spendiamo il quadruplo per un pieno, così è impossibile lavorare"

La testimonianza di un camionista parmigiano: "Aumenti impressionanti, spendo oltre 5 mila euro in più al mese per un pieno"

Il prezzo del gasolio è in continua impennata. Giorno dopo giorno gli autotrasportatori fanno i conti con i rincari, sia per quanto riguarda il carburante che per le tariffe autostradali. Un rialzo esorbitante per chi ogni giorno lavora sulle strade. Rispetto alla settimana appena trascorsa l'aumento è stato di quasi l'80%. Il 19 marzo è fissata una protesta degli autotrasportatori che coinvolgerà anche la nostra provincia. 

"Adesso basta: fermiamo i tir. Ci conviene di più". Sono queste le prime parole di Mario, camionista parmigiano che già da oggi ha deciso di fermare il suo tir. L'aumento dei costi rende non conveniente mettersi in strada. "Non ce la facciamo più a sostenere tutti i costi. Sarà impossibile continuare a lavorare: è aumentato tutto in maniera impressionante e le tariffe sono rimaste praticamente quelle vecchie. Del resto non possiamo aumentare ulteriormente i costi per i nostri committenti: anche loro sono in una situazione di difficoltà. Ci dobbiamo arrangiare come al solito e non ci possiamo più permettere nemmeno di fermarci durante la settimana e tornare a casa. Il minimo è rimanere in giro per dieci giorni consecutivi e quasi azzerare le spese, anche per il vitto". 

Mario non è l'unico lavoratore in questa situazione. "Non sono il solo: anche diversi miei colleghi hanno deciso di fermarsi perchè ormai i costi sono superiori ai ricavi: già un mese e mezzo fa spendevo 5 mila euro in più, su base mensile, per un pieno. In quadruplo rispetto a qualche mese fa. Non voglio pensare a quanto spenderò per questo mese: così in molti stanno decidendo di fermarsi ed aspettare un periodo migliore per lavorare, ammesso che arriverà a breve". Ma le prospettive non sono le migliori per il futuro. "Se i prezzi non scenderanno sarò costretto a cambiare lavoro: non vedo altra scelta. La gente ancora non si rende conto della crisi finanziaria che arriverà nei prossimi mesi".  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caro gasolio, autotrasportatori pronti al blocco: "Spendiamo il quadruplo per un pieno, così è impossibile lavorare"

ParmaToday è in caricamento