Giornata nazionale Parkinson: Flaco Biondini all’Ape Museo

Mercoledì alle 21 in via Farini il concerto benefico “Dal Plata a Guccini” promosso dall’ambulatorio Parkinson del Maggiore

In occasione della Giornata Nazionale Parkinson 2019, l'Ambulatorio Parkinson e Malattie Extrapiramidali dell'Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma organizza per mercoledì 27 novembre alle ore 21, all’auditorium dell’APE  Parma Museo di via Farini 32, un concerto benefico con la straordinaria partecipazione del chitarrista e compositore Juan Carlos “Flaco” Biondini.  Dal Plata a Guccini è il titolo della serata nella quale il musicista di origine argentina racconta la sua vita in musica a partire dalla milonga delle origini, per approdare poi all’incontro in Italia con Francesco Guccini, da cui è nata una lunga e feconda collaborazione. Biondini, chitarre e voce, sarà accompagnato dal jazzista Oscar Del Barba (pianoforte e fisarmonica). L’ingresso è libero ad offerta.

La Giornata Nazionale dedicata alla malattia di Parkinson è promossa da Fondazione Limpe per il Parkinson Onlus e Accademia Limpe-Dismov. L'appuntamento ha l'obiettivo di sensibilizzare ed educare la popolazione su questa malattia cronica, che in Italia oggi conta 300 mila pazienti, con incontri ed eventi culturali organizzati su tutto il territorio nazionale dalle 90 strutture sanitarie aderenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Parkinson è una malattia neurodegenerativa causata dalla progressiva morte delle cellule nervose (neuroni) situate nella cosiddetta sostanza nera, una piccola zona del cervello che, attraverso il neurotrasmettitore dopamina, controlla i movimenti di tutto il corpo. Chi si ammala, proprio a causa della perdita progressiva di questi neuroni, produce sempre meno dopamina manifestando sintomi motori come tremore, rigidità, lentezza nei movimenti, che possono essere preceduti da sintomi iniziali premonitori, quali disturbi dell’umore e del sonno o riduzione dell’olfatto.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuovo focolaio nella Bassa: 33 lavoratori contagiati

  • Coronavirus, in arrivo un nuovo Dpcm: le misure dal 14 luglio

  • Choc a Collecchio: muore a 12 anni per una malattia fulminante

  • Bimbo di 2 anni azzannato da un cane in via Po: è grave in ospedale

  • Fanno sesso in Pilotta e aggrediscono i poliziotti: due arresti

  • Coronavirus, a Parma 13 nuovi casi: 9 sono i lavoratori della cooperativa

Torna su
ParmaToday è in caricamento