Mercoledì, 22 Settembre 2021
Attualità

Cultura in lutto: muore il critico letterario Giuseppe Marchetti

Aveva 86 anni

Il critico letterario, scrittore e saggista Giuseppe Marchetti è morto all'età di 86 anni a Parma, dove è stato anche curatore del Poesia Festival e città a cui ha dedicato numerosi libri e studi. Nato a San Felice sul Panaro (Modena) il 10 novembre 1934, Marchetti ha studiato all'Università di Urbino e all'Università "La Sapienza" di Roma dove ha frequentato le lezioni del poeta Giuseppe Ungaretti. Dopo gli studi e una breve parentesi d'insegnamento, è stato nominato bibliotecario alla Palatina, dove ha lavorato per trent'anni. Nel 1970 divenne critico letterario della "Gazzetta di Parma" e nel 1994 Indro Montanelli lo chiamò a ricoprire lo stesso incarico per il suo nuovo giornale, "La Voce".

Marchetti ha inoltre collaborato a riviste letterarie quali "Nuova Antologia", "Paragone", "Nuovi Argomenti", "Nuova Rivista Europea", "Il Ponte", "Letture" e ai quotidiani "Il Giorno", "Il Messaggero veneto" e "Il Giornale d'Italia". Ha pubblicato raccolte di poesie e di saggi e monografie. I suoi saggi hanno riguardato tutti gli scrittori italiani del Novecento ed è autore di volumi monografici su Guido Piovene, Antonio Delfini, Ardengo Soffici e Clemente Rebora. Ha pubblicato anche studi sulla letteratura russa moderna. Nel 1978 Marchetti ha pubblicato il suo primo romanzo "La passivazione" (Edizioni della Muda), finalista per le opere prime al Premio Viareggio, successivamente riscritto e rivisto per le edizioni Diabasis con il titolo "La noia fitta delle primavere" (2003). Alla narrativa è tornato con "Una grande innocenza" (Mup 2003). Nel 2004 Mup Editore ha pubblicato la sua ampia silloge critica "Poeti nel Novecento". Il suo ultimo libro è "Narratori parmigiani fra i due secoli", uscito nel 2018 da Diabasis. (Adnkronos) 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cultura in lutto: muore il critico letterario Giuseppe Marchetti

ParmaToday è in caricamento