Scuole, è il giorno della ripartenza: in classe tra mascherine e distanziamento

Ines Seletti: "Fondamentale un avvio con la massima sicurezza, grazie al lavoro del personale scolastico", Pizzarotti: "Monitoriamo costantemente la situazione e siamo pronti per affrontare eventuali criticità in futuro"

Oggi, lunedì 14 settembre, è il giorno - tanto atteso - della riapertura delle scuole. Gli istituti scolastici di Parma si sono fatti trovare pronti per rispettare tutte le regole contenute nei protocolli del Ministero e della Regione Emilia-Romagna: dopo mesi di lavoro oggi è il giorno dell'accoglienza degli studenti, tra misurazione della temperatura, mascherine e raccomandazioni. Tutti pronti ma anche con il fiato sospeso per le criticità che si potranno presentare nei prossimi giorni. Nella mattinata di oggi non si sono verificate situazione caotiche e affollamenti agli ingressi, grazie al lavoro di programmazione portato avanti da tutti gli istituti di Parma negli ultimi giorni. 

"E' stato veramente un week-end di fuoco - commenta l'assessore ad Educazione e Inclusione, con deleghe alla scuola del Comune di Parma Ines Seletti - perchè abbiamo continuato a fare assistenza a tutte le scuole per far sì che fossero tutte operative stamattina, è stata un'estate di fuoco che ci ha visti impegnati su tutti i fronti perchè era fondamentale fare una riapartenza con la massima sicurezza. Ancora oggi chiedo ai genitori di provare la temperatura ai bambini prima di mandarli a scuola, proprio perchè dobbiamo garantire non solo la ripartenza ma anche la permanenza all'interno delle nostre scuole". 

"Stamattina alla radio sentivo - ha dichiarato il Prefetto di Parma Antonio Lucio Garufi - che ieri c'è stato il record di contagi nel mondo ma dobbiamo essere fiduciosi. Oggi è una giornata importante perchè vuole da un lato essere di ringraziamento per coloro che hanno reso possibile una cosa che sei mesi fa era impensabile, ovvero il ritorno alle scuole in presenza. Deve essere il giorno della prudenza per tutti: ragazzi e bambini. Con questi auspici dobbiamo essere fiduciosi del fatto che potrà andare tutto bene". 

Il sindaco di Parma Federico Pizzarotti era presente stamattina all'inaugurazione della Toscanini. "Ogni anno siamo presenti all'apertura delle scuole ma quest'anno è particolare. La Toscanini è stata scelta per i tanti lavori fatti per adeguare le classi, a tempo di record. Il pensiero va alle tante famiglie che ritrovano una normalità e ai loro bambini: siamo tranquilli che tutto si svolgerà regolarmente e terremo monitorata la situazione in termini di possibili contagi per tenere sotto controllo la situazione"

Maurizio Bocedi, Dirigente dell’Ufficio scolastico provinciale sottolinea il valore del lavoro, fatto negli ultimi mesi dai docenti, dai dirigenti e da tutto il personale scolastico. "Questo simbolico avvio di anno scolastico riveste un significato molto particolare perchè dà davvero un forte senso a tutto l'impegno che tutti durante questi mesi, dai docenti ai collaboratori scolastici, hanno avuto per poter garantire questo ritorno. Sono fiducioso anche se non nascondo le particolari criticità ma siamo pronti ad affrontarle Io, direi che considerando la mole di lavoro che abbiamo progressivamente organizzato  mi sento abbastanza tranquillo e confido nella preparazione di chi ha investito molto in questi mesi. L'impegno dei docenti e del personale in questi mesi deve essere affiancato dall'impegno delle famiglie"

"Sicuramente è stata una preparazione particolare - commenta alcuni genitori agli ingressi. Per noi genitori inanzitutto perchè avere un bambino che inizia la scuola è un'emozione e per i bambini perchè hanno vissuto anche tutta questa fase di novità legata all'emergenza Covid-19. E' stata molto emozionante ed è bello rivederli ripartire. Mio figlio sa che deve rimanere distante e rispettare le regole ma sa che deve finire a scuola ed è era felice. Gli ho detto di disinfettare le mani e tenere la mascherina quando passa di fianco alle persone. La cosa più difficile è dirlgi che deve rimanere distante dagli altri bambini. Non è facile, per dei bambini, rimanere a distanza". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Lo spirito è dei migliori - ha sottolineato l'assessore regionale alla Scuola della Regione Emilia-Romagna Paola Salomoni - siamo tutti molto contenti e mobilitati sul territorio come giunta per ringraziare chi ha lavorato in questi mesi per garantire la sicurezza dei ragazzi e delle loro famiglie, gli studenti hanno bisogno di riprendere il loro percorso di apprendimento, lo si farà nel rispetto delle regole, è chiesto un supplemento di responsabilità a tutti". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • I Nas di Parma fanno chiudere un bar con il 100% dei lavoratori in nero

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

  • Coronavirus, a Parma altro balzo: 14 nuovi casi

  • Maxi rissa con i coltelli all'alba all'ex Salamini, quattro feriti: due gravi al Maggiore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento