rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Attualità

Green pass e restrizioni: cosa cambia a Parma

Le nuove norme in vigore da lunedì e tutte le date successive fino all'obligo vaccinale

Da oggi 10 gennaio entreranno in vigore a Parma e provincia le nuove norme stabilite dal governo attraverso il 'decreto festività'. Scatteranno ulteriori restrizioni per tutti coloro che non sono vaccinati. Per l'obbligo vaccinale, stabilito con l'ultimo decreto dal governo per tutti gli over 50, ci sarà da aspettare altre date. Ma da oggi ecco cosa cambierà.

Restrizioni covid, cosa cambia dal 10 gennaio

Scatta anche a Parma e provincia l'obbligo del super green pass (quello che riguarda vaccinati e guariti) per luoghi e attività che, in precedenza, risutavano accessibili con il green pass base (quello che si ottiene con un tampone). L'obbligo riguarda i mezzi di trasporto: aerei, treni, navi, pullman, trasporti locali, bus, tram e metropolitane. Obbligo di super green pass anche per palestre, piscine, musei, mostre, fiere, convegni, congressi, centri benessere e terme (tranne che per i servizi sanitari), sale giochi e parchi divertimento. Senza il certificato verde rafforzato non si potrà nemmeno andare negli alberghi o partecipare  a matrimoni, feste, cerimonie civili o religiose.

Le altre date da segnare 

Dal 20 gennaio 2022 a Parma servirà il green pass base (basterà avere un tampone negativo fatto 48 o 72 ore prima, a seconda se si tratti di un test antigienico o molecolare) per andare dal parrucchiere, dal barbiere, dall’estetista o in qualsiasi centro di servizi di cura alla persona. Dal 1 febbraio 2022, inoltre, servirà il green pass base anche per l'accesso agli esercizi commerciali finora aperti a tutti. Questo vuol dire che ogni volta che vorranno entrare in un negozio, tranne quelli che vendono prodotti essenziali, i non vaccinati dovranno fare prima avere il risultato negativo di un tampone. Stesso discorso per pubblici uffici, banche, finanziarie e uffici postali. La norma entrerà in vigore non subito ma solo l’1 febbraio per consentire di stilare la lista degli esercizi commerciali ritenuti di primaria necessità.

L'obbligo vaccinale per gli over 50

Infine dal 15 febbraio 2022 a Parma e provincia gli over 50 dovranno essere vaccinati, norma che vale per tutti gli italiani e stranieri che risiedono in Italia, prevista una sanzione di 100 euro 'una tantum' per chi non si adeguerà, multa automatica e irrogata dall'Agenzia delle entrate attraverso l'incrocio dei dati della popolazione residente con quelli risultanti nelle anagrafi vaccinali regionali o provinciali, verrà spedita a casa. Se la multa da 100 euro non è poi così salata, il discorso cambia molto per quello che riguarda i lavoratori pubblici, privati e i liberi professionisti over 50 che accedono ai posti di lavoro non in regola con le scadenze vaccinali: dal 15 febbraio 2022 saranno infatti soggetti all'obbligo di possedere un green pass rafforzato per lavorare. Chi verrà invece trovato sul luogo di lavoro senza super green pass rischia una sanzione da 600 a 1.500 euro. Oltre a risultare assente ingiustificato perdendo così il diritto a retribuzione e contributi. Per i datori di lavoro che violano l'obbligo di controllo la sanzione è invece tra i 400 e i 1.000 euro.

L’obbligo scatta sia per coloro che, all’entrata in vigore del provvedimento, hanno già 50 anni sia per chi li compirà entro il 15 giugno. In pratica per tutti i nati prima del 16 giugno 1972. Scatta anche l'obbligo vaccinale senza limite di età invece per tutto il personale, docente e non docente, dell’università che viene definitivamente equiparato a quello della scuola, della sanità e delle forze dell'ordine.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Green pass e restrizioni: cosa cambia a Parma

ParmaToday è in caricamento