Giovedì, 29 Luglio 2021
Attualità

Green pass obbligatorio per lavorare? Ecco l'ipotesi degli industriali

Polemiche per la proposta di Confindustria che sta lavorando con le istituzioni per aggiornare i protocolli per le aziende

Green pass obbligatorio per i dipendenti, pena la sospensione o il trasferimento ad altra funzione.

Questa l'ipotesi circolata in una lettera interna di Confindustria, che sta suscitando un ampio dibattito, fino al commento decisamente negativo del segretario della Cgil Maurizio Landini, che l’ha definitiva una "forzatura". 

Tutto è nato da una mail interna inviata dal direttore generale Francesca Mariotti ai direttori del sistema industriale, nella quale si fa il punto sulla proposta di legge su cui Confindustria sta lavorando con governo e istituzioni per aggiornare il protocollo per la sicurezza sui luoghi di lavoro. 

Nel testo viene spiegato che "l'esibizione di un certificato verde valido dovrebbe rientrare tra gli obblighi di diligenza, correttezza e buona fede su cui poggia il rapporto di lavoro. In diretta conseguenza di ciò, il datore, ove possibile, potrebbe attribuire al lavoratore mansioni diverse da quelle normalmente esercitate, erogando la relativa retribuzione; qualora ciò non fosse possibile, il datore dovrebbe poter non ammettere il soggetto al lavoro, con sospensione della retribuzione in caso di allontanamento dell’azienda".

Nonostante il buon andamento della campagna vaccinale, dice la lettera, "numerose imprese associate hanno segnalato la presenza di percentuali consistenti di lavoratori che scelgono liberamente di non sottoporsi alla vaccinazione anti-Covid19, esponendo di fatto ad un maggior rischio di contrarre il virus se stessi e la pluralità di soggetti con cui, direttamente o indirettamente, entrano in contatto condividendo in maniera continuativa gli ambienti di lavoro".

Da qui la richiesta di valutare, "al fine di tutelare tutti i lavoratori e lo svolgimento dei processi produttivi nel pieno rispetto delle libertà individuali", l'estensione "delle certificazioni verdi - cd. green pass - per accedere ai contesti aziendali/lavoristici, avviando interlocuzioni con il governo ai fini di una soluzione normativa in tal senso". Per Confindustria "l'intento è quello di consentire ai datori di lavoro di richiedere l'esibizione di una certificazione verde valida ai fini di regolare l'ingresso nei luoghi di lavoro e/o lo svolgimento delle mansioni lavorative dei vari soggetti". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Green pass obbligatorio per lavorare? Ecco l'ipotesi degli industriali

ParmaToday è in caricamento