rotate-mobile
Attualità

I like Parma, superate le 19 mila presenze

Grande successo per la IX edizione dell’iniziativa che si è chiusa con più di 19 mila presenze registrate nello scorso fine settimana

Grande successo per la IX edizione di “I like Parma – Un patrimonio da vivere”: oltre 19 mila infatti sono state le persone che, nel fine settimana del 1° e 2 aprile, hanno preso parte alle aperture straordinarie di palazzi, chiese, musei e spazi espositivi, ai Salotti delle Curiosità, oltre che alle visite guidate e alle passeggiate nei quartieri organizzate ad hoc per l’occasione.

La manifestazione, organizzata dall’assessorato alla Cultura e Turismo del Comune di Parma, in occasione dell’iniziativa #domenicalmuseo promossa dal Ministero per la Cultura, in collaborazione con il Complesso Monumentale della Pilotta e l’associazione Amici della Pilotta e grazie al sostegno di “Parma, io ci sto!” ha potuto contare sull’adesione delle principali istituzioni cittadine e sul prezioso supporto di quasi 50 Volontari per la Cultura che, insieme a una trentina di dipendenti comunali – nell’ambito del progetto “Hai tempo?”-, hanno accompagnato i visitatori, con entusiasmo e passione, alla scoperta delle bellezze e delle curiosità del nostro ricchissimo patrimonio culturale.

“Sono davvero orgoglioso - commenta Lorenzo Lavagetto, assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Parma – dei risultati raggiunti da questa iniziativa che si conferma ancora una volta un’occasione di condivisione culturale e sociale e di valorizzazione del nostro immenso patrimonio cittadino. Una manifestazione che si appresta a festeggiare la sua decima edizione e che sono sicuro potrà crescere ancora di più attraendo pubblici diversificati e anche tanti turisti da fuori città”.

Le aperture straordinarie gratuite dei luoghi di I like Parma hanno attratto complessivamente più di 6000 persone: molto apprezzate le visite su prenotazione al Deposito TEP, alla Galleria delle Fontane, alla Chiesa di San Sepolcro, Casa natale Arturo Toscanini e al Teatro Regio che hanno registrato il tutto esaurito. Tra le piacevoli scoperte di questa edizione sicuramente la Biblioteca del Seminario Vescovile che ha contato nel weekend oltre 500 accessi, così come il Palazzo dei Ministeri con quasi 400 ingressi, e il Chiostro Sant’Uldarico visitato in un solo giorno da 200 persone. Confermano la propria attrattiva, tra cittadini e turisti, la Camera di San Paolo, eccezionalmente aperta gratuitamente, che nel weekend è stata visitata da 1000 persone, la Chiesa di San Francesco del Prato che, tra le visite guidate di sabato e il concerto di Pasqua della domenica, ha registrato oltre 600 partecipanti e la storica Bottega Barilla che tra accessi liberi e degustazioni ha sfiorato le 500 presenze.

Anche il Complesso Monumentale della Pilotta conferma la sua vocazione come polo di grande interesse artistico e culturale: nella giornata di sabato quasi 400 le persone che, complessivamente, hanno partecipato alle visite guidate ad alcuni dei più interessanti spazi monumentali del Complesso e hanno visitato il Giardino della Cavallerizza, aperto in collaborazione con l’associazione Amici della Pilotta; nella giornata di domenica, invece, ben 2300 i visitatori che hanno approfittato dell’iniziativa ministeriale #domenicalmuseo entrando gratuitamente alla Galleria Nazionale, Teatro Farnese, Museo Bodoni, Galleria Petitot della Biblioteca Palatina e alla nuova ala del Museo Archeologico.

Scommessa vinta anche quella dei Salotti delle Curiosità con più di 1200 persone che si sono mosse per la città, andando alla scoperta di luoghi e storie del passato, accompagnati dalla voce e dalla passione dei tanti Volontari per la Cultura che, con impegno e dedizione, hanno saputo affascinare e incuriosire grandi e bambini.

Tutto esaurito anche per l’iniziativa “Passeggiate di quartiere. Alla scoperta di luoghi abitati tra cultura e solidarietà”, a cura di CSV Emilia, e per le visite guidate speciali, inserite nel programma, che sono state fruite da quasi 500 persone.

Oltre 10.000, infine, i visitatori complessivi che nel weekend hanno ammirato le esposizioni temporanee e le collezioni delle tantissime istituzioni museali e realtà culturali del territorio visitabili gratuitamente (in taluni casi con eventi e percorsi guidati) o con uno speciale biglietto ridotto, a partire da PARMA 360 – Festival della creatività contemporanea con le sue quasi 5.000 presenze. Tra gli altri eventi in programma particolarmente apprezzate le performances coreografiche di Artemis Danza, ospitate negli spazi della Pinacoteca Stuard.

Dal 27 al 31 marzo circa 400 sono gli alunni, principalmente delle scuole primarie e secondarie di primo grado, che hanno partecipato a visite guidate, laboratori e itinerari alla scoperta del patrimonio cittadino, nell’ambito del calendario promosso dall’assessorato alla Cultura e al Turismo, in collaborazione con l’assessorato ai Servizi Educativi, con alcune istituzioni e associazioni culturali del territorio.

“I Like Parma. Un patrimonio da vivere” è organizzato dall’assessorato alla Cultura e Turismo del Comune di Parma in collaborazione con il Complesso Monumentale della Pilotta e l’Associazione Amici della Pilotta in occasione dell’iniziativa #domenicalmuseo del Ministero della Cultura, con il sostegno dell’Associazione “Parma, io ci sto!”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I like Parma, superate le 19 mila presenze

ParmaToday è in caricamento