Lunedì, 15 Luglio 2024
Attualità

Il Comune di Parma aderisce alla carta Nature Positive Cities

Un passo verso un futuro sostenibile e rigenerativo

Il Comune di Parma, attraverso una delibera di Giunta, aderisce alla carta Nature - Positive Cities, un'iniziativa globale dedicata alla promozione di città più sostenibili e resilienti. Questo impegno segna un passo decisivo verso la realizzazione di una città più verde, vivibile e in armonia con l'ambiente naturale.

La rete Nature Positive Cities si basa su 10 punti fondamentali, che il Comune di Parma si impegna a seguire:

  1. Promuovere condivisione, conoscenza e informazione sul valore del capitale naturale e dei servizi ecosistemici nelle città. La crescita del benessere urbano deve andare di pari passo con una maggiore consapevolezza e diffusione delle conoscenze sul valore del capitale naturale e dei servizi ecosistemici, essenziali per mitigare la crisi climatica, migliorare la qualità dell'aria e aumentare la vivibilità degli ambienti urbani.

  1. Ripristinare il capitale naturale degradato. Il Comune di Parma riconosce l'urgenza di intervenire nelle aree urbane e periurbane degradate. Sono necessari interventi pluriennali e impegnativi per recuperare la biodiversità e migliorare le condizioni ecologiche dei nostri spazi verdi.

  1. Azzerare il consumo di suolo. Il suolo è una risorsa preziosa e limitata. Fermare il consumo di suolo entro il prossimo decennio è una priorità, promuovendo la rigenerazione urbana e la tutela delle aree non urbanizzate. Si favoriranno soluzioni che restituiscano spazio alla natura, come alberature e giardini.

  1. Aumentare il capitale naturale. Il Comune di Parma si impegna a integrare soluzioni basate sulla natura in tutti gli interventi urbanistici. Verranno promosse iniziative come tetti verdi, greening degli edifici e forestazione delle aree periurbane, con l'obiettivo di incrementare significativamente il patrimonio arboreo e vegetale.

  1. Risparmiare il prelievo e il consumo di risorse naturali. La transizione verso un'economia circolare e rigenerativa è fondamentale. Parma lavorerà per ridurre il consumo di risorse naturali, promuovere consumi responsabili, incentivare il riciclo e migliorare la gestione dei rifiuti.

  1. Rafforzare le misure di adattamento alle ondate di calore. Con il cambiamento climatico, le città devono diventare più resilienti. Parma adotterà misure per migliorare l'isolamento termico degli edifici, potenziare le infrastrutture verdi e utilizzare tecniche di raffrescamento naturale.

  1. Attuare la transizione energetica. La città di Parma diventerà protagonista della transizione energetica, riducendo il consumo di energia fossile, promuovendo la mobilità sostenibile e aumentando l'uso di fonti di energia rinnovabile.

  1. Tutelare l’acqua come risorsa naturale scarsa. La gestione sostenibile delle risorse idriche è essenziale. Parma adotterà misure per eliminare le perdite nelle reti idriche, promuovere il risparmio d'acqua e incentivare l'uso delle acque piovane e grigie per scopi non potabili.

  1. Ridurre la vulnerabilità delle città ad allagamenti e alluvioni, con misure di adattamento durature. Ciò include aumentare la capacità di assorbimento dell'acqua, ridurre l'impermeabilizzazione delle superfici urbane e migliorare la capacità di mitigazione attraverso tecniche di drenaggio urbano sostenibile (SUDS). Inoltre, è importante aumentare la capacità di laminazione delle piene ripristinando e ampliando gli alvei e le zone golenali dei fiumi. 

  1. Attuare un piano d’azione per la transizione nature-positive, sia a breve termine (2030) che a lungo termine (2050). Il piano deve integrare vari interventi, stabilendo risorse finanziarie e umane, obiettivi e scadenze. È importante coinvolgere stakeholder privati, valorizzando spazi verdi privati.

Con questa adesione, Parma ribadisce il suo impegno a diventare una città modello per la sostenibilità urbana, ponendo l'accento sulla rigenerazione ecologica e la qualità della vita dei suoi cittadini. Invitiamo tutti i cittadini a partecipare attivamente a questa trasformazione, contribuendo a costruire un futuro più verde e sano per le generazioni future.

Gianluca Borghi Assessore alla Sostenibilità Ambientale, Energetica e alla Mobilità del Comune di Parma, ha commentato: "L'adesione alla rete Nature Positive Cities rappresenta un passo in avanti nel nostro percorso verso la sostenibilità e la rigenerazione ecologica, in linea con la nostra strategia per diventare climate neutral entro il 2030. Continueremo a intraprendere azioni concrete per ripristinare le aree degradate, azzerare il consumo di suolo e aumentare il nostro patrimonio naturale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune di Parma aderisce alla carta Nature Positive Cities
ParmaToday è in caricamento