rotate-mobile
Attualità

Il docente dell’Università di Parma Guido Cristini eletto nel Consiglio Universitario Nazionale

Come rappresentante dell’Area 13 (Scienze economiche e statistiche)

Guido Cristini, Professore ordinario di Economia e gestione delle imprese all’Università di Parma, è stato eletto come rappresentante dell’Area 13 (Scienze economiche e statistiche) nelle elezioni per il rinnovo parziale del Consiglio Universitario Nazionale (CUN) che si sono tenute nei giorni scorsi.

Cristini è risultato eletto in rappresentanza dei Professori ordinari su una base elettorale costituita dagli oltre 1800 accademici che operano negli oltre 80 Atenei italiani nelle discipline economiche, aziendali, statistiche e di storia dell’economia.

Il CUN è un “organo elettivo di rappresentanza del sistema universitario” che svolge anche una preziosa funzione di consulenza del Ministero dell’Università e della Ricerca su temi attinenti al funzionamento degli Atenei e della ricerca scientifica.

In questo quadro, il CUN esprime pareri obbligatori per legge sui decreti riguardanti i parametri, i criteri e gli indicatori per il conseguimento dell’Abilitazione Scientifica Nazionale (ASN), sulle modalità di distribuzione del Fondo di Finanziamento Ordinario (FFO), sulle richieste di cambio di settore di docenti e ricercatori, sulle chiamate dirette di docenti dall’estero e su altri provvedimenti essenziali per il funzionamento degli Atenei. I rappresentanti presso il CUN sono i docenti delle 14 Aree Scientifiche riconosciute (un ordinario, un associato e un ricercatore per ciascuna Area), una rappresentanza dei Rettori presenti nella Conferenza dei Rettori (Crui), una dei direttori generali, una del personale tecnico-amministrativo e della componente studentesca.

“Il merito dell’elezione mia e dei due colleghi Paola Perchinunno e Lucio Gobbi in rappresentanza di associati e ricercatori – ha commentato il prof Cristini - è da individuarsi  nell’importante attività di raccordo realizzata nei mesi scorsi  dalle Società scientifiche dei diversi ambiti disciplinari dell’area economica (Accademia italiana di economia aziendale - Aidea, Società italiana di economia - Sie e Società italiana di Statistica – Sis) che hanno saputo fare squadra e hanno promosso una campagna di informazione costante  ai propri associati che ha prodotto una maggiore affluenza al voto. Il successo è quindi da dividersi con i Presidenti e i Consigli direttivi di tutte le società dell’Area 13”.

Guido Cristini opera nel Dipartimento di Scienze Economiche e Aziendali dell’Università di Parma da oltre trent’anni, dove attualmente insegna Strategie di marketing e Retail marketing.
L’attività di ricerca negli anni si è concentrata sulle problematiche distributive e sulle dinamiche di canale nei confronti dell’industria. In particolare, parte dei contributi scientifici hanno riguardato il tema della creazione di valore da parte dei retailer attraverso lo sviluppo di strategie di branding e la progettazione di modelli innovativi di gestione dell’offerta volti a favorire processi di fidelizzazione da parte dei consumatori finali.

Ha pubblicato numerosi contributi scientifici a livello nazionale e internazionale ed è presente nell’editorial board delle principali riviste nazionali e delle collane editoriali che si occupano di management e di marketing.

In passato si è occupato di formazione post-laurea all’interno di diverse Business School nazionali dove ha progettato l’attivazione di corsi Master post laurea nelle aree del marketing e del food management. 

All’Università di Parma è stato Prorettore al Personale e alla contrattazione decentrata, alla Didattica e, infine, Prorettore Vicario. È stato tra i soci fondatori della Società Italiana Marketing, di cui è stato prima Segretario Generale e, poi, Presidente. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il docente dell’Università di Parma Guido Cristini eletto nel Consiglio Universitario Nazionale

ParmaToday è in caricamento