Il Gruppo Imprese Artigiane firma un primo mattoncino per il Centro oncologico

Il presidente Iotti: “Un progetto al servizio di un intero territorio, non potevamo mancare. E il prossimo anno cercheremo di fare di più”

Questo è solo l’inizio, promette il presidente Giuseppe Iotti mentre firma un mattoncino di cuore per il Centro oncologico a nome del Gruppo Imprese Artigiane di Parma. “E’ un progetto che coinvolge un intero territorio e non potevamo mancare, noi come le altre associazioni economiche”. E mentre stringe la mano al direttore dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria Massimo Fabi a sugellare la donazione, annuncia l’intenzione di aggiungere altri mattoncini per il Centro oltre all’impegno futuro di coinvolgere le imprese associate, molte delle quali si sono già mostrate sensibili al progetto oltre ad essersi rese disponibili a sostenerlo.

“Sono temi che purtroppo toccano tante famiglie – continua Iotti – ed è importante avere un centro di eccellenza nella propria città. La nostra sanità è già ad un livello altissimo ma si può crescere a livello di dotazioni tecnologiche e di spazi fisici a disposizione. Se ciascuno di noi può aggiungere anche un granello di sabbia per migliorarla è doveroso che lo faccia”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un grazie sincero è quello arrivato dal direttore dell’Azienda ospedaliero-universitaria Massimo Fabi per la donazione, ma soprattutto per la condivisione del progetto da parte di un’associazione che rappresenta una parte importante del tessuto imprenditoriale della nostra provincia. “Firmare un mattoncino significa sostenere la crescita e il bisogno di salute della popolazione e significa mettere a disposizione dei professionisti e del personale tutto del Maggiore le condizioni migliori per svolgere il loro lavoro che è quello, fondamentale, della cura dei pazienti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolto da un furgone e sbalzato contro una moto: ciclista 45enne gravissimo

  • A Parma il primo impianto dello stimolatore capace di interrompere i segnali di dolore al cervello

  • Coronavirus: stato di emergenza prorogato fino al 31 ottobre

  • Devasta la stazione rischiando di far deragliare un treno: arrestato 21enne tunisino

  • Incidente sull'Asolana: moto contro un'auto, muore 50enne motociclista

  • Coronavirus, è il giorno 'zero': né decessi, né contagi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento