Sabato, 19 Giugno 2021
Attualità

Il pass vaccinale è in vigore ma non esiste: bocciato dai medici di famiglia

I sanitari non vogliono rilasciare documenti che attestino la fine del contagio

Il certificato verde Covid-19 per spostarsi tra regioni rosse e arancioni è entrato ufficialmente in vigore il 26 aprile, come deciso dal decreto riaperture. Ma il pass vaccinale in realtà non esiste. Per la bocciatura del Garante della Privacy. E per la decisione dei medici di famiglia di non rilasciare certificati a chi non è più contagiato. Con tutte le conseguenze immaginabili e non immaginabili per la stagione turistica in arrivo.

La Fimmg ha inviato un messaggio ai propri iscritti inviando "i medici di famiglia a soprassedere al rilascio di certificazioni inerenti il Green Pass in attesa di maggiori chiarimenti, tutto questo a seguito del provvedimento di avvertimento in merito ai trattamenti effettuati relativamente alla certificazione verde per Covid-19 prevista dal decreto 22 aprile 2021, n° 52-23 aprile 2021 da parte del Garante per la protezione dei dati personali". Lo Snami, altro sindacato di settore, è stato più chiaro, lamentando che "il tutto comporterà una serie di richieste nei nostri confronti, con un ulteriore aggravio burocratico, seppur in regime li bero professionale"

E intanto anche le Regioni sono in ritardo: sono pochissime quelle che prevedono il rilascio della vaccinazione con entrambe le dosi. Tra queste c'è il Lazio, che ne ha caricati 500mila sul proprio portale. Come sappiamo, il certificato verde per spostarsi tra regioni si rilascia, secondo il decreto Riaperture, in presenza di almeno una di queste tre condizioni: 

il certificato di avvenuta vaccinazione: per ottenerlo bisogna aver completato il ciclo con la seconda dose, ad eccezione del siero Johnson&Johnson di cui ne basta una; l’esito negativo nelle ultime 48 ore di un test anche rapido: tampone molecolare o antigenico; il certificato di avvenuta guarigione da Covid entro i sei mesi più recenti. Ovvero proprio quello che i medici di famiglia si rifiutano di rilasciare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il pass vaccinale è in vigore ma non esiste: bocciato dai medici di famiglia

ParmaToday è in caricamento