Martedì, 23 Luglio 2024
Attualità

Imprese aperte: a giugno 28 appuntamenti in calendario

“Parma, io ci sto”: da domani iscrizioni aperte

Proseguono a giugno, con grande interesse da parte del pubblico, gli appuntamenti di “Imprese Aperte”, il progetto che celebra il ruolo chiave che la cultura d’impresa ricopre per il territorio, ideato e sviluppato da “Parma, io ci sto!” e Unione Parmense degli Industriali, in collaborazione con l’ente di formazione Cisita Parma, e patrocinato dal Comune di Parma.

Lanciata a maggio, l’iniziativa – oggi alla sua quarta edizione - prosegue nel mese di giugno con 28 nuovi appuntamenti in calendario: protagoniste diciassette aziende del territorio  Allodi, ALMA, Barilla, Caseificio MontauroCE.P.I.M., Coppini, Crown, Dallara, Davines, Galloni, Gruppo Chiesi, Monte delle Vigne, Parmalat, Pinko, Salumificio Trascinelli, Servizi Italia e Sidel - in rappresentanza di diversi settori produttivi, che apriranno le porte delle proprie sedi, organizzando eventi culturali, workshop e percorsi esperienziali alla scoperta di storie d’impresa uniche.

Conclusa la finestra estiva, il programma proseguirà con un secondo ciclo di appuntamenti nei mesi di settembre, ottobre e novembre, coinvolgendo un totale di 53 aziende.

Il calendario delle iniziative, a cui è possibile partecipare gratuitamente previa prenotazione obbligatoria tramite registrazione sulla piattaforma Eventbrite, è disponibile sul sito web www.impreseaperteparma.com

Le iscrizioni per gli appuntamenti di giugno apriranno il 20 maggio. 

Il 20 giugno Allodi organizzerà una passeggiata culturale lungo le vie del centro storico cittadino per illustrare la propria filosofia imprenditoriale, il 21 giugno è prevista una visita presso ALMA, la scuola Internazionale di Cucina Italiana sita nella Reggia di Colorno, il 18 e il 25 giugno Barilla proporrà visite guidate gratuite arricchite da un percorso esperienziale presso il Pastificio di Pedrignano di Parma. E ancora l’8 e il 22 il Caseificio Montauro promuove un percorso sensoriale nella produzione e nella stagionatura del Parmigiano Reggiano; il 27 giugno CE.P.I.M., una delle prime realtà logistiche intermodali in Europa, proporrà una visita guidata attraverso i racconti dei manager d’azienda, mentre Coppini Arte Olearia aprirà le porte del suo museo i giorni 1, 2, 16, 29 e 30. 

Il 5 e il 26 giugno Crown Packaging Manufacturing Italia Srl organizzerà una visita guidata presso lo stabilimento di Parma, il 23 giugno Dallara aprirà le porte dei suoi reparti per scoprire come nasce una vettura da competizione, l’8 giugno Davines promuove una visita al Davines Group Village di Parma.

L’8 e il 9 giugno Galloni organizzerà una visita del proprio stabilimento Fratelli Galloni; il 14 e il 15 presso la sede del Gruppo Chiesi sarà possibile visitare la mostra “Past, Present, Future”, mentre tutti i martedì l’azienda agricola Monte delle Vigne proporrà una visita presso la propria cantina.

Il 13 e il 20 giugno Parmalat aprirà il proprio sito di Collecchio alla scoperta delle fasi del processo produttivo.

Il 19 giugno Pinko consentirà di scoprire i propri processi creativi con una visita in sede.

Il 12 e il 26 il Salumificio Trascinelli proporrà un tour inedito: la lunga stagionatura di Prosciutto di Parma e l'importante recupero e valorizzazione di materie prime.

Il 14 Servizi Italia offrirà dei Factory Tour per andare alla scoperta del mondo delle lavanderie industriali così come Sidel che il 18 aprirà le porte della propria azienda, leader nella trasformazione sostenibile dell’industria dell’imballaggio. 

“Imprese Aperte” è caratterizzato da un format innovativo  un unicum a livello nazionale – che mira a valorizzare leeccellenze imprenditoriali di Parma, coinvolgendo aziende storiche e nuove realtà in cicli di appuntamenti con la comunità, per trasformare la cultura d’impresa in un’occasione di crescita, conoscenza e valore per il territorio. Già alla sua quarta edizione, il progetto mira al consolidamento del network tra le numerose eccellenze imprenditoriali del luogo e del loro patrimonio economico, produttivo e storico: una rete che amplifichi l’identità culturale del luogo in cui è calata, per trasformare la cultura d’impresa in un volano di attrattività per il territorio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imprese aperte: a giugno 28 appuntamenti in calendario
ParmaToday è in caricamento