rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Attualità

“Imprese Creative Driven”: inaugurato il progetto artistico site-specific di Lincotek

Si tratta di un’opera pittorica di 600 mq, dipinta sulle facciate del quartier generale di Lincotek, a Rubbiano di Solignano. L’opera, realizzata con una tecnica particolare, esprime il concetto di armonia tra lavoro ad alta tecnologia, ambiente e persone

Questa mattina è stato inaugurato il progetto “Social Art by Lincotek”, con cui il Gruppo Lincotek ha partecipato, risultando tra i vincitori, al bando “Imprese Creative Driven”, promosso dal Comune di Parma e dal Comitato per Parma Capitale Italiana della Cultura 2020+21, con il sostegno di UPI - Unione Parmense degli Industriali e dell’Associazione “Parma, io ci sto!”. Con 1.500 dipendenti e 20 stabilimenti produttivi dislocati tra Europa, Nord America e Asia, Lincotek è uno dei più importanti contract manufacturer su scala globale: opera in settori industriali di nicchia, principalmente gas turbine, aerospace e ortopedia. Partner di Lincotek nel progetto è PopUp Studio, agenzia creativa italiana che progetta interventi di arte contemporanea urbana, utilizzando l’arte come potente strumento di trasformazione e comunicazione.

Il risultato è “Social Art by Lincotek”, un progetto site-specific di grandi dimensioni, dipinto sulle facciate dello stabilimento di Rubbiano di Solignano, quartier generale di Lincotek. La firma è quella dell’affermato artista Lucamaleonte, romano classe 1983, che calca la scena urban dai primi anni 2000, inizialmente armato di stencil e poster e successivamente di pennelli e vernici. Già protagonista di esposizioni a New York, Parigi, Berlino, Melbourne e Milano, Lucamaleonte vanta collaborazioni importanti nel campo della moda e dell’editoria: la sua cifra stilistica è rappresentata da forme naturali di animali e piante, che raccontano un mondo simbolico e nascosto.

Il soggetto scelto per “Social Art by Lincotek” è frutto di un dialogo e di un’attività di co-progettazione tra la direzione artistica PopUp Studio e la direzione aziendale Lincotek. Linda Antolotti, Vice Presidente di Lincotek Group, commenta così il progetto, «L’arte aiuta ad esprimere, a far vivere ed a mantenere indelebili le idee ed i valori. Volevamo trasmettere emozioni ed arrivare dritti al cuore delle persone. Volevamo condividere con i nostri collaboratori ed il nostro territorio l’importanza di vedere le cose in un modo diverso, con una visione creativa e con un focus che va oltre al normale modo di fare impresa».

Aggiunge Lucamaleonte, «Lavorare in un contesto industriale è del tutto differente dall’ambito urbano, con suggestioni e stimoli diversi dal solito, e questo aspetto traspare dall’opera».

Particolare è stato anche il rapporto con i dipendenti di Lincotek, che lo hanno selezionato direttamente e che hanno partecipato attivamente alla realizzazione fisica dell’opera, che è stata quindi occasione anche per fare team building. «È sempre bello creare sinergie con le persone che vivranno la tua opera quotidianamente - continua Lucamaleonte -. Poterla raccontare in modo approfondito e far partecipare i dipendenti alla realizzazione del lavoro crea uno scambio che è sempre alla pari. Io provo ad insegnare qualcosa sul mio lavoro, ma ne esco arricchito perché mi avvicino a un mondo completamente diverso dal mio, ma che verrà influenzato dalla presenza dell’opera».

L’opera pittorica frutto del progetto “Lincotek Social Art” si estende su una superficie di 600 mq ed è realizzata su pannelli prefabbricati con rivestimento in ghiaia di fiume. Questo supporto ha richiesto l’utilizzo di tecniche e prodotti specifici, come ad esempio una pittura per esterni con film protetto contro la proliferazione di alghe e funghi, ad elevata stabilità cromatica, e pistole a spruzzo HVLP a bassa pressione. Fondamentale, in questo senso, è stato il contributo di sponsor tecnici come Caparol DAW Italia e Gruppo Wagner.

«Con Lincotek - spiega Monica Caputo, Direttore Artistico di PopUp Studio - abbiamo ideato “Social Art by Lincotek”, per rispondere alla necessità dell’azienda di comunicare al territorio la sua solidità industriale, in un momento significativo di forte crescita del Gruppo e a seguito del rebranding avvenuto due anni fa. Ma il progetto è molto più ambizioso: punta a essere uno strumento di aggregazione della comunità locale intorno all’azienda e di fidelizzazione dei suoi dipendenti».

Con la vernice di “Social Art by Lincotek” si chiude idealmente il progetto “Imprese Creative Driven”. Positivo il commento di UPI - Unione Parmense degli Industriali e dell’Associazione “Parma, io ci sto!”, tra i promotori del bando: «Siamo riusciti a veicolare un messaggio fondamentale: per un territorio e per la comunità che lo abita, le aziende sono più di un essenziale attore economico e sociale. Sono operatori culturali, perché la creatività è intrinseca nei processi di sviluppo industriale e nel progresso. Siamo convinti che questo progetto abbia contribuito a gettare le basi per un modello di sviluppo integrato del territorio parmense, con il tessuto economico impegnato in un ruolo da protagonista».

«Imprese Creative Driven - ha sottolineato l’Assessore alla Cultura del Comune di Parma, Lorenzo Lavagetto - ha rappresentato e rappresenta un modello virtuoso di partenariato tra pubblico e privato. La cultura continua a battere il tempo, ad essere motivo di crescita per il territorio, grazie ad un percorso innovativo che viene suggellato oggi e che guarda al futuro. Fare squadra e creare una rete di rapporti durevoli è un risultato straordinario, un esempio da seguire».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Imprese Creative Driven”: inaugurato il progetto artistico site-specific di Lincotek

ParmaToday è in caricamento