rotate-mobile
Attualità

Incertezza sui corsi delle scuole serali a Parma, Rainieri (Lega): “Più impegno della Regione per garantirli"

“Ad oggi sarebbero assicurate le sole classi quinte "

“Più impegno della Regione per salvare i corsi serali nelle scuole superiori di Parma”. È quanto chiede in una nuova interrogazione il vicepresidente dell’Assemblea legislativa dell’Emilia-Romagna e esponente della Lega, Fabio Rainieri.

“Ad oggi sarebbero assicurate le sole classi quinte. Ancora nessuna certezza, anzi voci che non ci sarebbero le risorse necessarie per garantirle, per le classi terze e quarte. Nulla, addirittura, per l’avvio dei nuovi corsi – ha proseguito il Consigliere reginale leghista – Una situazione che ha dell’incredibile perché è unanime la convinzione che le scuole serali sono un presidio sociale importantissimo e quindi dovrebbero essere irrinunciabili. Ma anche perché in tutta l’Emilia-Romagna questo problema sarebbe solo su Parma. Con la soppressione delle terze e delle quarte si prospetta l’abbandono degli studi per centinaia di studenti. L’unica alternativa per loro sarebbe quella di andare a Reggio Emilia o a Piacenza. Ulteriori disagi per chi fa già tanti sacrifici per andare a scuola di sera dopo avere lavorato o avere atteso ad altri importanti impegni diurni, come pesanti carichi familiari. Una negazione del fondamentale diritto allo studio che non può essere giustificato dalla carenza di risorse economiche. I finanziamenti per queste necessità vanno sempre e comunque trovati. E c’è anche il problema di tanti insegnanti e operatori scolastici che si sono specializzati su questi corsi e che perderebbero il posto o comunque sarebbero costretti ad andare in quelli diurni”.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incertezza sui corsi delle scuole serali a Parma, Rainieri (Lega): “Più impegno della Regione per garantirli"

ParmaToday è in caricamento