rotate-mobile
Attualità

Strada Massese: una lunga scia di sangue

Tante le vittime di un tratto stradale 'maledetto': tra le proteste dei residenti e la richiesta di maggiore sicurezza

Il tragico incidente stradale che è costato la vita al 18enne Josef Venturini si è verificato all'altezza dell'incrocio tra la strada Massese e la Badia, già interessato - negli corso degli anni - da incidenti gravissimi che hanno provocato numerose vittime. Mentre i residenti protestano da anni per stimolare le istituzioni ad intervenire concretamente qualcuno la chiama già strada 'maledetta'. Ma, molto più razionalmente, possiamo dire che in quel tratto le auto sfrecciano velocissime e si verificano spesso scontri frontali e schianti proprio a quell'incrocio. 

Nel 1985, nello stesso incrocio tra la Massese e la Badia, sono morti tre giovani. Un episodio che i parmigiani si ricordano molto bene. Fu purtroppo il primo di una lunga serie. Nel 1999, sono deceduti tre ragazzi albanesi e un uomo. Nel 2008, il 22 febbraio, è morto Angelo Bertozzi, un 50enne di Lesignano che stava viaggiando a bordo del suo scooter ed è stato travolto da un'auto. sono morti un 50enne. Federico Fabbri, un bambino di 11 anni è morto nel corso di un incidente che ha coinvolto l'auto sul quale viaggiava in uno scontro frontale.

Due giovani di 18 e 19 anni, Davide Ghirardi e Luca Costantini, muoiono nel corso di un incidente a Cascinapiano. Il 25 ottobre muore Maria Chiara Negri, una 23enne parmigiana. Nel 2011 ha perso la vita una 65enne mentre nel 2013 sono morti un 33enne e una coppia di 63enni. Nel 2011 muore la 65enne Marina Tansini, che viene travolta da un'auto davanti alla pizzeria La Pignata. Il 30 marzo del 2013 muoiono, in un frontale, marito e moglie: Mario Continelli e Gina Franceschini. Marco Federici, giornalista della Gazzetta di Parma, muore nello stesso anno, sempre a causa di un incidente lungo la strada Massese. Nel 2017 muoiono i due giovani Filippo Ricotti di 17 anni e Giulia Demartis di 15 anni, entrambi travolti da un'auto mentre si trovano a piedi lungo la strada che collega Parma a Langhirano. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strada Massese: una lunga scia di sangue

ParmaToday è in caricamento