rotate-mobile
Attualità

Inquinamento, l'allarme dell'Esa per Parma e la Pianura Padana: "In gennaio superate le soglie critiche, grande preoccupazione"

L'European Space Agency ha diffuso l'allarme attraverso un report dettagliato: ecco cosa dice

C'è grande preoccupazione per quanto riguarda l'inquinamento nella zona della Pianura Padana, che comprende anche la nostra città, per il superamento - avvenuto in varie occasioni nel corso del mese di gennaio 2024 - della soglia critica di 50 μg/m3 per le concentrazioni di Pm10. L'European Space Agency (Esa) ha diffuso l'allarme attraverso un report dettagliato. 

Il video dell'European Space Agency: "Allarme in pianura padana: in gennaio superate le soglie critiche

"Secondo le direttive e gli standard legali dell’Ue, le concentrazioni di Pm10 (particolato) superiori a 50 μg/m3 sono considerate pericolose e questa soglia non dovrebbe essere superata. In Pianura Padana, a gennaio 2024 si sono verificati più casi in cui questa soglia critica è stata superata. Ciò solleva notevoli preoccupazioni per la salute ambientale"

La Pianura Padana, è altamente industrializzata, prosegue l'Esa, "con conseguenti grandi quantità di sostanze inquinanti rilasciate nell'atmosfera. La sua geografia e le sue caratteristiche meteorologiche aggravano il problema. Circondata dalle Alpi a nord e dagli Appennini a sud, funge da bacino naturale, creando un microclima che spesso intrappola gli agenti inquinanti. Durante determinate condizioni meteorologiche, come le inversioni di temperatura, la valle diventa una conca dove gli inquinanti, tra cui il particolato e gli ossidi di azoto, si accumulano, portando a elevate concentrazioni di inquinanti atmosferici" 

"Pm10 si riferisce alle particelle sospese nell'aria ambiente con un diametro medio di 10 μm o inferiore e comprende polvere, polline e sottoprodotti della combustione. Il Pm10 comprende anche la frazione di particelle fini (Pm2,5), costituita da una miscela di carbonio elementare, composti organici, metalli, nitrati e solfati, con particelle inferiori a 2,5 μm.Il PM10 è inalabile e può avere un impatto sulla salute respiratoria. Il Pm 2.5 presenta rischi per la salute entrando nel flusso sanguigno attraverso i polmoni, causando malattie cardiovascolari, malattie respiratorie e allergie".

European Space Agency ha realizzato anche un video che mostra le concentrazioni orarie di Pm10 nella pianura padana dal 1° al 31 gennaio 2024. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inquinamento, l'allarme dell'Esa per Parma e la Pianura Padana: "In gennaio superate le soglie critiche, grande preoccupazione"

ParmaToday è in caricamento