L'Università di Parma diventa socia del Cluster Nazionale Energia

Agostino Gambarotta, Direttore del CIDEA del Tecnopolo UNIPR, ha partecipato alla prima assemblea ordinaria degli associati su delega del Rettore

 i recente l’Università di Parma è stata accolta quale socio del Cluster Nazionale Energia. Agostino Gambarotta, Direttore del Centro Interdipartimentale per l’Energia e  l’Ambiente (Cidea) afferente al Tecnopolo Parma, ha partecipato alla prima assemblea ordinaria degli associati in rappresentanza del Rettore.

Il Cluster Tecnologico Nazionale (CTN) Energia è un’associazione senza scopo di lucro, presieduta da ENEA, una rete di soggetti pubblici e privati a cui è stato affidato il compito di accelerare i processi di innovazione e aumentare la competitività industriale del sistema energetico italiano. Il CTN Energia comprende ad oggi 71 soci provenienti dal mondo delle imprese, dell’università e degli enti territoriali. Insieme dovranno promuovere la condivisione e il trasferimento di conoscenze e competenze specialistiche tra ricerca e industria, realizzando progetti pilota su tutte le tematiche dell’innovazione in campo energetico.

Il CTN Energia si pone l’obiettivo di realizzare la prossima generazione di tecnologie innovative per l’energia, ossia prodotti e servizi a supporto del processo di decarbonizzazione del sistema economico e la transizione verso un nuovo modello energetico eco-sostenibile.

Le macro aree tecnologiche di interesse del CTN Energia, in linea con quanto previsto dal SET-Plan della Commissione Europea, sono così riassumibili:

Fonti rinnovabili di energia
Efficienza energetica e negli usi finali
Smart Grid, nell’accezione più ampia riguardante tutte le reti per l’energia e le loro possibili integrazioni
Utilizzo sostenibile dei combustibili fossili e di quelli da fonte rinnovabile (in particolare biocombustibili)
Accumulo dell’energia
Mobilità sostenibile, intesa come contributo allo sviluppo di innovativi power train e sistemi di alimentazione.
“Su queste tematiche l’Università di Parma vanta una grossa esperienza – afferma il Pro Rettore alla Ricerca Roberto Fornari – dal momento che sono portate avanti da anni da numerosi docenti di area scientifica e tecnologica. Con l’accettazione della nostra candidatura, il CTN Energia riconosce le nostre competenze e allo stesso tempo ci offre nuove possibilità di networking. La collaborazione con partner aventi competenze complementari avrà sicuramente ricadute positive sulle nostre future ricerche in ambito energetico”.

I docenti di UNIPR attivi su tematiche riconducibili all’energia sono in massima parte afferenti al Centro CIDEA del Tecnopolo che da sempre fornisce, in termini di ricerca e trasferimento tecnologico, un supporto operativo ai soggetti interessati ai processi di generazione, conversione, trasporto, gestione e utilizzo dell’energia, alle fonti energetiche rinnovabili, all’impatto sull’ambiente e sugli esseri viventi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm di Natale, scatta lo stop ai viaggi: ecco quando ci sarà il divieto di spostamento

  • Mascherine, istruzioni per l'uso: mai portarla in tasca o al braccio

  • Pizzarotti: "Da venerdì torneremo in zona gialla"

  • Nuova ordinanza: Parma resta arancione, negozi aperti la domenica

  • Verso il lockdown di Natale: coprifuoco e stop agli spostamenti tra regioni

  • Coprifuoco alle 23 e deroghe ai nonni per le feste di Natale: verso il Dpcm del 3 dicembre

Torna su
ParmaToday è in caricamento